La Juventus nel cammino del Cagliari di Zeman: “Ci proveremo, non guardo la classifica”

La Juventus nel cammino del Cagliari di Zeman: “Ci proveremo, non guardo la classifica”

Non riesce più a vincere il Cagliari di Zeman. Ma almeno stavolta non è arrivata la sconfitta. Scialbo zero a zero in quel di Parma per la truppa rossolù, che alla pari dei padroni di casa ha avuto paura di perdere una gara essenziale per il proseguo del campionato. Meglio…

Non riesce più a vincere il Cagliari di Zeman. Ma almeno stavolta non è arrivata la sconfitta. Scialbo zero a zero in quel di Parma per la truppa rossolù, che alla pari dei padroni di casa ha avuto paura di perdere una gara essenziale per il proseguo del campionato. Meglio un passettino per entrambe alla fin fine, per la vittoria, prego, ripassare.

Il Cagliari torna a fare punti dopo i due k.o consecutivi contro Chievo e Fiorentina e per la seconda volta in stagione non subisce goal. I problemi del team sardo sono evidenti, ma il pareggio di Parma può essere un buon punto di partenza in vista della gare del 2015.

 

In realtà prima della sosta ci sarà un’altra gara. Al Sant’Elia, dove il Cagliari non ha ancora vinto, arriva la capolista Juventus: “Noi non possiamo permetterci di fare favori agli altri. Dobbiamo pensare a noi, di certo loro hanno perso poco negli ultimi due anni. Il calcio però è bello per questo, ci proveremo”.

In attesa di preparare la gara contro la Juventus, Zeman cerca di spiegare le difficoltà del Cagliari: “Siamo ancora vivendo i postumi delle due sconfitte di fila, e di fatto abbiamo giocato senza Sau e Ibarbo… Ho vistro troppa ansia”.

Zeman sa qual è il problema, mentale: “Dobbiamo giocare con la testa più libera. Io non guardo la classifica, i calciatori purtroppo sì. Cerco anche di spiegare loro che giocando e provandoci possiamo tirarci fuori. Contro il Parma per me è un buon punto ma dobbiamo cambiare atteggiamento”.

Alla fin fin soddisfatto anche Luca Ceppitelli: “Era importante trovare un po’ di equilibrio dopo le ultime partite. Speravamo di vincere, ci abbiamo provato, non ci siamo riusciti. Anche un punto è positivo. E’ stata una brutta partita, ma il risultato era troppo importante.  E’ vero che in trasferta rendiamo di più, risultati alla mano. Ora cerchiamo di invertire presto la rotta”. Nel 2015 servirà per forza di cose.

 

Goal.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy