“La Juve si trasferisce in Olanda, non si può” aperta un’indagine dal Parlamento Europeo

“La Juve si trasferisce in Olanda, non si può” aperta un’indagine dal Parlamento Europeo

Il trasferimento della sede di Exor da Torino ad Amsterdam potrebbe coinvolgere anche i bianconeri, il Parlamento Europeo valuta la posizione del club

TORINO – Il trasferimento di Exor dall’Italia all’Olanda potrebbe in qualche modo mettere in pericolo la stabilità della Juventus. Il motivo? Qualora la sede centrale della Juve dovesse passare da Torino ad Amsterdam, i bianconeri potrebbero finire sotto la lente d’ingrandimento del Parlamento Europeo. O per meglio dire, già ci sono finiti, visto che due eurodeputati (Marc Tarabella e Hugues Bayetdi) hanno presentato un’interrogazione a risposta scritta alla Commissione europea. Nell’oggetto c’e’ il trasferimento della sede sociale da Torino ad Amsterdam della Exor che appunto controlla la Juventus. Si vuole chiarire se dietro al trasferimento c’è un discorso di regime fiscale, definito più attraente in Olanda alle aziende che lavorano nel Paese. Era già stata adottata una direttiva pochi mesi fa dal Parlamento Europeo “contro le pratiche di evasione fiscale si stabilisce che le aziende debbano pagare le tasse nel luogo in cui svolgono attività”. E intanto la coppia gol vola: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy