La Juve lancia il possibile pallone d’oro: ecco i candidati

La Juve lancia il possibile pallone d’oro: ecco i candidati

Il “Fifa World Player of the Year”, il Pallone d’Oro per intenderci, si chiama così dal 2010. L’ultimo lo ha vinto Cristiano Ronaldo anche se, nell’anno del mondiale, forse lo avrebbe meritato di più Neur, il portiere della Germania. Quest’anno, a differenza di altre stagioni, la finale di Champions League…

Il “Fifa World Player of the Year”, il Pallone d’Oro per intenderci, si chiama così dal 2010. L’ultimo lo ha vinto Cristiano Ronaldo anche se, nell’anno del mondiale, forse lo avrebbe meritato di più Neur, il portiere della Germania. Quest’anno, a differenza di altre stagioni, la finale di Champions League potrebbe essere decisiva per l’assegnazione del trofeo. Oltre  al fuoriclasse del Real Madrid, candidato di pietra, ci sono anche Messi, Neymar e Suarez del Barcellona con la “Pulce” ovviamente in vantaggio. 

 

Ma sul podio potrebbe andarci anche la Juve con i tre “moschettieri” Buffon, Pirlo, Tevez, magari con Morata  nel ruolo di “potenziale disturbatore. Lo spagnolo ha segnato due gol decisivi nelle semifinali col Real e se a Berlino fosse di nuovo risolutivo, chissà”, scrive Sebastiano Vernazza sulla Gazzetta dello Sport. “Il problema – spiega il giornalista – sono i votanti, troppi e in alcuni casi poco qualificati. Tanti elettori tendono a votare il giocatore in assoluto più forte e non il migliore nell’annata. In questa prima metà del 2015 le due cose poi coincidono,  Messi numero uno in ogni senso”, ammette.

Ma vediamo gli italiani. Massimiliano Allegri ha rilanciato Gigi Buffon lodandone i valori e le doti di grande professionista, sarebbe una sorta di premio alla carriera del numero uno bianconero ma è difficile che i precedenti portino “Buffon sul tetto del mondo. Se non è riuscito nell’impresa Manuel Neuer, che con le sue strepitose parate è stato tra i principali protagonisti della Germania mondiale… Neuer nel 2014 si è dovuto accontentare del terzo posto, medaglia di bronzo dietro i soliti noti Ronaldo e Messi. Ha avuto il 15,72 per cento dei voti, contro il 37,66 per cento di Ronaldo e il 15,76 di Leo. In pratica ha fatto pari con Messi, che in Brasile è andato a sprazzi. La verità è che Buffon il Pallone d’oro avrebbe dovuto vincerlo nel 2006, Super Gigi primattore e primo mattone del Muro di Berlino. Eppure il trofeo finì tra le mani del capitano degli azzurri campioni del mondo, Fabio Cannavaro, con Gigi secondo. Nulla da obiettare dal punto di vista tecnico, Cannavaro fondamentale quanto Buffon nell’economia della difesa azzurra, ma la domanda rimane: che cosa deve fare un portiere per meritarsi il Pallone d’oro?”, si chiede la Gazzetta dello Sport.

L’altro juventino potrebbe essere Andrea Pirlo, che ha ancora tanti estimatori, ma anche per lui potremmo essere fuori tempo massimo: “È entrato nella «top ten» del 2013, decimo posto con l’1,1 per cento di voti, segno che esiste una nicchia di elettori Pirlo resistenti. Qual è il problema? Che Pirlo ha appena compiuto 36 anni e che quella attuale non è stata di certo la sua miglior stagione. Un Pirlo al di sotto dell’eccellenza non ha alternativa, deve “spaccare2 nella finale di Champions. Una super prestazione a Berlino gli consentirebbe di riaffacciarsi tra i primi dieci”, continua l’articolo del quotidiano sportivo.

Chi ha più possibilità di vincere il Pallone d’oro è Carlitos Tevez “fin qui l’uomo simbolo della Champions bianconera, come testimoniano i sette gol segnati, cifra che lo proietta nelle alte sfere della classifica marcatori, comunque dominata da Messi con dieci reti, in condominio con Ronaldo che però non può più aumentare il suo score. È qui che si gioca la vera partita. Se la Juve ha una chance di portare a casa il Pallone d’Oro, ce l’ha con Tevez. La condicio sine qua non è sempre la conquista della Champions. Obbligatorio alzare la coppa dalle grandi orecchie, altrimenti il vecchio “Ballon d’or” andrà in automatico a uno del Barcellona, al 95 per cento Messi”. Che “con le magie contro il Bayern in semifinale, ha blindato le simpatie di tutti quei giurati che votano per partito preso”, conclude l’articolo della Gazzetta. (todaysport.it)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy