Juve, che noia! Col Cesena 0-0

Juve, che noia! Col Cesena 0-0

TORINO – Tornano i nazionali, debutta dal 1′ Pereyra, Marotta “avvicina” ancora di più Romulo, sbarca Evra ma questo precampionato juventino proprio non va. Dopo il clamoroso 2-3 col Lucento (Eccellenza), Massimiliano Allegri non riesce a trovare la sua prima vittoria sulla panchina della Juventus e deve accontentarsi dello 0-0…

TORINO – Tornano i nazionali, debutta dal 1′ Pereyra, Marotta “avvicina” ancora di più Romulo, sbarca Evra ma questo precampionato juventino proprio non va. Dopo il clamoroso 2-3 col Lucento (Eccellenza), Massimiliano Allegri non riesce a trovare la sua prima vittoria sulla panchina della Juventus e deve accontentarsi dello 0-0 al Manuzzi contro il Cesena neopromosso in A. Il tecnico toscano, dopo l’esperimento 4-3-2-1, torna all’antico, cioè al 3-5-2 ma ottiene comunque poco, c’è ancora tanto da lavorare per smaltire l’addio di Conte. Bene i padroni di casa, con la nuova maglia rosa (in onore di Pantani) e senza timori reverenziali nei confronti dei campioni d’Italia.

 

 

L’ex allenatore del Milan punta sul 3-5-2 caro a Conte: Storari; Sorensen, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Padoin, Pirlo, Pereyra, Motta; Llorente, Giovinco. Bisoli replica anche lui col 3-5-2: Leali; Volta, Lucchini, Capelli; Perico, De Feudis, Cascione, Ze Eduardo, Renzetti; Djuric, Defrel. Apre le danze al 5′ Pirlo su assist di Giovinco ma Leali si distende bene e mette in angolo. Il Cesena replica al 26′ con una gran botta da fuori di Defrel. Bravo Storari ad alzare sopra la traversa. Botta-risposta e addio primo tempo, abbastanza deludente. Nella ripresa Allegri butta dentro Ogbonna, Caceres, Marrone, Marchisio, Asamoah e Pepe, poi Spinazzola e Coman e infine Vitale e Buenacasa. Anche Bisoli rivoluziona i suoi durante la seconda frazione di gioco ma di emozioni nemmeno l’ombra. Juve costantemente in attacco senza mai però riuscire a concretizzare dalle parti di Leali (e poi di Agliardi). Finisce 0-0 e mentre Allegri esce dal campo riflettendo su ciò che ancora manca alla sua Juve, il Manuzzi applaude i suoi eroi in versione Palermo-style (la maglia è praticamente identica a quella dei siciliani). (Gazzetta.it)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy