Juventus, dal Cile: “Vidal? Domani deciderà se operarsi”

Juventus, dal Cile: “Vidal? Domani deciderà se operarsi”

Giungono conferme dal Cile in merito alla notizia trapelata stamane sul controllo in programma domani per Arturo Vidal. Il centrocampista della Juventus, che rischia l’operazione al menisco esterno, è nel mirino dello staff medico del Cile, che sta seguendo con particolare attenzione la situazione: «La notizia è vera. L’evoluzione della…

Giungono conferme dal Cile in merito alla notizia trapelata stamane sul controllo in programma domani per Arturo Vidal. Il centrocampista della Juventus, che rischia l’operazione al menisco esterno, è nel mirino dello staff medico del Cile, che sta seguendo con particolare attenzione la situazione: «La notizia è vera. L’evoluzione della situazione non è stata ottimale come previsto. Martedì saranno valutate le sue condizioni per una decisione definitiva sul trattamento da adottare. Il problema è complesso, perché è una lesione mista, cioè c’è una forte infiammazione al ginocchio, associata ad una lesione meniscale. Per questo motivo non possiamo prendere una decisione in maniera affrettata, dobbiamo gestire bene la situazione. Il recupero non è stato positivo ed il fatto che abbia giocato per 70 minuti l’altro giorno non lo ha agevolato», ha dichiarato il dottor Carcuro, medico della Federcalcio cilena, che ha punzecchiato Antonio Conte per la scelta di schierarlo nel ritorno della semifinale di Europa League.

 

LA SCELTA – Il medico cileno ha parlato poi della decisione che dovrà prendere Vidal domani e delle ripercussioni in ottica Mondiale: «Intervento o terapie? I due percorsi sono fattibili, non è detto che una lesione del menisco debba essere curata chirurgicamente. Penso che martedì verrà presa una decisione definitiva. Mondiali? Non so se sarà al 100% per la prima partita, ma non è a rischio per i Mondiali. Bisogna vedere come si evolve la situazione post-operatoria, che varia da persona a persona. Noi non prenderemo alcuna decisione, ma forniremo il nostro parere. La decisione spetta al giocatore, come per qualsiasi paziente, ma la Juventus ha un ruolo più attivo di noi».

calcionews24.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy