Juventus-Bologna senza Tevez e Vidal

Juventus-Bologna senza Tevez e Vidal

Il terzo Scudetto consecutivo, nonostante le dichiarazioni di facciata dei protagonisti, è ormai solo una formalità. La conferma, indiretta, arriva per l’ennesima volta dalle scelte di formazione che il tecnico dellaJuventus, Antonio Conte, metterà in campo sabato pomeriggio contro il Bologna. A riposo, infatti, resteranno gli acciaccati Vidal e Tevez.…

Il terzo Scudetto consecutivo, nonostante le dichiarazioni di facciata dei protagonisti, è ormai solo una formalità. La conferma, indiretta, arriva per l’ennesima volta dalle scelte di formazione che il tecnico dellaJuventus, Antonio Conte, metterà in campo sabato pomeriggio contro il Bologna. A riposo, infatti, resteranno gli acciaccati Vidal Tevez. Nuova chance dal primo minuto per Marchisio e Pogba. Il tutto, ovviamente, in vista dell’impegno di UEFA Europa League contro il Benfica, vero snodo della stagione di Madama.

 

 

Turnover per scelta dunque. E per necessità. Le riinunce forzate agli squalificati Bonucci e Lichtsteiner infatti permetteranno al mister bianconero di lanciare nella mischia dall’inizio anche Isla e il buon Ogbonna visto in azione già lunedì scorso a Udine. Grande occasione, poi, per Sebastian Giovinco, che torna a giocare due partite consecutive da titolare a distanza di undici mesi esatti. Allora, però, lo Scudetto era già matematicamente conquistato. Stavolta, a cinque giornate dalla fine, mancano ancora sette punti per fare scattare la festa.

Festa alla quale potranno partecipare anche i lungodegenti Barzagli e Pepe, tornati finalmente tra i convocati dopo tanto tempo. Per il primo, addirittura, potrebbe già esserci una maglia da titolare al posto dello stakanovista Caceres. Il secondo, ovviamente, si accomoderà solo in panchina, magari sognando di poter finalmente debuttare in un campionato che non lo ha certamente visto tra i protagonisti.

Protagonisti contro il Benfica, giovedì sera, torneranno invece ad essere i vari Bonucci, Lichtsteiner, Vidal e Tevez. Risparmiati in campionato (per scelta o per necessità), indispensabili in Europa League. Lo Scudetto bianconero infatti è ormai in ghiacchio, alzare la Coppa al cielo di Torino coronerebbe una stagione da record.

Goal.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy