JUVE-VERONA 2-1 – Vittoria in rimonta, Tevez stellare

JUVE-VERONA 2-1 – Vittoria in rimonta, Tevez stellare

Nel primo quarto d’ora la Juventus fatica a trovare spazio, visto l’ assetto molto prudente degli scaligeri, perciò i bianconeri ci provano dalla distanza, ma le conclusioni di Pogba e Tevez non inquadrano la porta. Al 17′ è l’ Apache ad impegnare Rafael con una botta di destro che il…

Nel primo quarto d’ora la Juventus fatica a trovare spazio, visto l’ assetto molto prudente degli scaligeri, perciò i bianconeri ci provano dalla distanza, ma le conclusioni di Pogba e Tevez non inquadrano la porta. Al 17′ è l’ Apache ad impegnare Rafael con una botta di destro che il portiere brasiliano respinge coi pugni. Llorente, schierato titolare, si muove bene, ma appare un po’ macchinoso con la sfera tra i piedi. Tevez si dà da fare, abbassandosi spesso sulla trequarti offensiva per prendere il pallone e cercare lo spunto: al 25′ si libera bene di Bianchetti in area, ma il suo bolide termina a lato. Ancora pericoloso alla mezz’ora l’ argentino, ma il tiro di esterno in caduta viene bloccato dall’ estremo difensore scaligero. Al 35′, al primo tentativo, gli ospiti passano in vantaggio con Cacciatore, che insacca da distanza ravvicinata sugli sviluppi di un corner. Passano soli 2 minuti e Llorente di testa va ad un passo dal pari, ma il difensore ribatte sulla linea di porta. E’ solo il preludio all’ 1-1, siglato da Tevez al 39’con un diagonale di destro che fulmina Rafael da posizione defilata. I bianconeri sfiorano il vantaggio in pieno recupero con un clamoroso doppio palo di uno scatenato Apache, ma al 47′ ci pensa Llorente a firmare il sorpasso: cross dalla destra di Vidal e colpo di testa nell’ angolino per il 2-1 che chiude il primo tempo.

Dopo la paura della prima frazione, nella ripresa la squadra di Conte prende possesso del campo: Pogba ci prova due volte tra il 53′ e il 55′, ma Rafael si fa trovare pronto e para le conclusioni del centrocampista transalpino. Poco dopo il 60′ Pirlo direttamente da calcio di punizione impegna il numero 1 gialloblu alla respinta in volo. Pogba con un magnifico destro a giro centra la traversa al 65′. Allo stesso minuto entra in campo Marchisio, al debutto in campionato dopo l’ infortunio in Supercoppa, al posto di Pirlo; dentro anche Vucinic al posto di Llorente, autore di una buonissima prova. I bianconeri amministrano il match senza patemi d’ animo, ma continuano a spingere alla ricerca del terzo goal: Isla, ben servito in area da Vucinic con un pregevole “lob”, spedisce il pallone sull’ esterno della rete. A 10′ dal termine standing-ovation per Tevez, che lascia il posto a Giovinco dopo una prestazione personale eccellente. Nel finale succede poco: le uniche cose degne di nota sono le ammonizioni a Vucinic (palla scagliata via dopo essersi visto fischiare un fallo contro) e Marchisio e un tentativo dalla distanza di Giovinco respinto da Rafael. Twermina dunque 2-1: dopo il vantaggio degli ospiti con Cacciatore, la rimonta e la vittoria è siglata da Tevez e Llorente.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy