Juve, un club in Portogallo per crescere i talenti bianconeri

Juve, un club in Portogallo per crescere i talenti bianconeri

La Juve pianifica il futuro e in corso Galileo Ferraris da qualche tempo gira un’idea interessante per far crescere nuovi talenti e agire liberamente sul mercato. Stando a Tuttosport, Marotta & Co. starebbero pensando dicomprare un club della Primeira Liga in Portogallo per tesserare un numero illimitato di extracomunitari a…

La Juve pianifica il futuro e in corso Galileo Ferraris da qualche tempo gira un’idea interessante per far crescere nuovi talenti e agire liberamente sul mercato. Stando a Tuttosport, Marotta & Co. starebbero pensando dicomprare un club della Primeira Liga in Portogallo per tesserare un numero illimitato di extracomunitari a basso prezzo, dare vita a una società satellite in grado di garantire plusvalenze, aprire ai fondi di investimento ed eventualmente schierare una seconda squadra nella Serie B portoghese Il piano di investimento, conti alla mano, parla di circa cinque milioni di euro. Una cifra non certo da capogiro per le casse bianconere. Con 1-2 milioni si può infatti comprare ilBoavista, club con 111 anni di storia alle spalle. Ed è solo un esempio. Le squadre interessanti sono molte e in Portogallo i costi del calcio sono decisamente più bassi. Ingaggi e fiscalità sono molto ridotti rispetto all’Italia. Ma i vantaggi per la Juventus non sarebbero solo economici.

 

In Portogallo, infatti, si posso tesserare un numero illimitato di extracomunitari, da inserire poi in una rosa di 27 giocatori (di cui almeno 8 cresciuti nel vivaio). Dettaglio che consentirebbe alla Vecchia Signora di agire molto più liberamente ul mercato soprattutto sudamericano.  In Portogallo, inoltre, è consentito acquistare giocatori con l’aiuto dei fondi di investimento, che seguono il calciatore in tutto il suo percorso di crescita con la possibilità di creare plusvalenze. E non è tutto qui. La fiscalità sugli ingaggi è circa il 50% di quella italiana e così la Juve in Portogallo potrebbe far crescere nuovi talenti da portare poi in Serie A o da vendere ad altri club. Infine, acquistando un club portoghese, la Juventus potrebbe anche usufruire della possibilità di poter disputare il campionato di Serie B locale con una seconda squadra e di massimizzare i costi di gestione, avendo un’altra rosa a disposizione. Il progetto bianconero c’è. Se l’idea andrà in porto, potrebbe concretizzarsi già questa estate. (sportmediaset)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy