Juve, tegola Asamoah. Ecco i tempi di recupero

Juve, tegola Asamoah. Ecco i tempi di recupero

Dopo la rocambolesca vittoria contro l’Olympiacos che ha rimesso la Juventus in piena corsa per la qualificazione agli ottavi di Champions League, i bianconeri pensano alle prossime gare. Tra gli uomini mandati in campo ieri sera da Massimiliano Allegri c’era anche Asamoah, nel ruolo di terzino sinistro: il ghanese ha…

Dopo la rocambolesca vittoria contro l’Olympiacos che ha rimesso la Juventus in piena corsa per la qualificazione agli ottavi di Champions League, i bianconeri pensano alle prossime gare. Tra gli uomini mandati in campo ieri sera da Massimiliano Allegri c’era anche Asamoah, nel ruolo di terzino sinistro: il ghanese ha giocato stringendo i denti, ma ora sarà costretto a fermarsi. Questo infatti il comunicato pubblicato dal club campione d’Italia riguardante le condizioni dell’esterno: “Sceso in campo ieri dal primo minuto e dato il suo prezioso contributo alla vittoria contro l’Olympiacos, Kwadwo Asamoah osserverà un periodo di stop precauzionale per recuperare a pieno dal lieve infortunio riscontrato nella gara di Empoli. Persiste infatti l’infiammazione al ginocchio che costringerà l’esterno bianconero ad un periodo di riposo di quindici giorni. Per rivedere in campo il ghanese, quindi, bisognerà aspettare fino a dopo la sosta di campionato per le nazionali”.

 

 

ALTERNATIVE – Una brutta notizia per Allegri, che proprio contro i greci aveva varato per la prima volta la difesa a quattro, con il ghanese subito titolare dell’out mancino. Il problema per l’allenatore toscano sarà aggravato anche dalla contemporanea assenza di Patrice Evra, che sta recuperando da un infortunio: le news Juventus assicurano dunque che nel match contro il Parma la capolista sarà in difficoltà di formazione, con la probabile defezione anche di Angelo Ogbonna, che pur essendo un centrale all’occorrenza può giocare anche come esterno (ovviamente con caratteristiche ben diverse rispetto a Evra e Asamoah). L’ex torinista  lamenta anche un piccolo problema muscolare e difficilmente sarà rischiato: a questo punto l’indiziato numero uno per sostituire Asamoah sembra Simone Padoin. L’ex atalantino, voluto da Antonio Conte alla Juve durante il calciomercato del gennaio del 2012, in questa stagione ha collezionato appena ventisette minuti sul campo di gioco: probabile che Allegri gli dia fiducia, così come appare praticamente scontata la conferma della difesa a quattro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy