Juve, ritiro blindato. Porte chiuse per i primi 20 giorni

Juve, ritiro blindato. Porte chiuse per i primi 20 giorni

TORINO – La Juve blinda la Juve. Nel senso che i cancelli di Vinovo resteranno chiusi per i tifosi. Ma la scelta è dovuta esclusivamente per motivi di ordine pubblico: ve l’immaginate la statale di Vinovo invasa da migliaia di tifosi? Il traffico andrebbe in tilt, le strade bloccate, i…

TORINO – La Juve blinda la Juve. Nel senso che i cancelli di Vinovo resteranno chiusi per i tifosi. Ma la scelta è dovuta esclusivamente per motivi di ordine pubblico: ve l’immaginate la statale di Vinovo invasa da migliaia di tifosi? Il traffico andrebbe in tilt, le strade bloccate, i pericoli dietro ogni macchina che sfreccia davanti al centro sportivo bianconero. Pericoli che la società non vuole correre. Per questo motivo,soprattutto, si è deciso di ritirarsi (nel vero senso della parola) dalle migliaia di sostenitori che ogni anno invadevano il posto dove si allenavano i proprio beniamini. Conte potrà così lavorare nel segreto del ritiro-bunker, lontano da spie e occhi indiscreti anche se, conoscendo il carattere dell’allenatore, ne avrebbe fatto volentieri a meno. Insomma, non si può fare diversamente. In questo periodo ci sarà un’amichevole a Vinovo, aperta al pubblico, ma probabilmente solo per i club Member. Ma la gente di fede bianconere stia tranquilla: avrà tempo e modo per stare vicino ai popri campioni. 

 

TUTTI A VILLAR PEROSA – Dal 18 al 23 agosto ci sarà la solita amichevole in famiglia a Villar Perosa tanto cara a Giovanni e Umberto Agnelli: è possibile, tra l’altro, che Antonio Conte tenga la squadra in ritiro per qualche giorno proprio in Val Chisone. Con allenamenti aperti, spalancati, a chi vorrà applaudire i vecchi e i nuovi campioni. La tradizione, dunque, sarà rinforzata. Come prima e più di prima. John Elkann e Andrea Agnelli continueranno a sposare la teoria dei loro predecessori. Perchè Villar Perosa nella storia della Juventus ricopre un ruolo di primo piano: qui la grande squadra di Platini e Boniek, con Trap allenatore, svolgeva il ritiro precampionato. Qui Boniperti saliva da Torino e in una giornata risolveva il nodo dei contratti: e firmavano tutti, altro che procuratori e manager. Tante storie da raccontare, tutte belle e vincenti. Ecco perchè Villar Perosa deve restare una parte importante della storia bianconera. 

IL PROGRAMMA – Ricapitoliamo le tappe dell’estate bianconera. Il 14 luglio l’inizio del ritiro a Vinovo. Sino al 3 agosto allenamenti nel centro sportivo di casa. Il 21 (luglio) arrivano gli azzurri con il morale da ricaricare dopo il disastroso mondiale, il 28 si aggregheranno Caceres, Vidal e Isla. Il 30 prima amichevole della stagione a Cesena. In questo periodo sono attesi i ritorni di Lichtsteiner e Pogba. Dal 3 agosto Juve dell’altro mondo. Partenza per Giacarta, prima tappa della tournèe fra Asia e Oceania. Il 6 amichevole contro l’All Star Indonesia a Giacarta, a casa di Thoir. Due giorni dopo l’arrivo a Sydney in Australia. Il 10 in campo contro una selezione del campionato australiano. Il 14 l’arrivo a Singapore. Il 16 test contro una Selezione di casa. Il 17 il rientro a Torino, dal 18 al 23 allenamenti e VillarPerosa. Il 23 agosto trofeo tim a Reggio Emilia contro Milan e Sassuolo. Il 29 i tanto attesi sorteggi di Champions League e il 31 si comincia con la prima di campionato. Dove la squadra di Antonio Conte cercherà di entrare nella leggenda con a conquista del quarto scudetto consecutivo. Senza però dimenticare la Champions League. Nessuno lo dice ma tutti pensano che quella che verrà porterà più soddisfazioni di quella precedente. (tuttosport)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy