Juve, presentato il ricorso contro la chiusura della Curva Sud

Juve, presentato il ricorso contro la chiusura della Curva Sud

Il legale bianconero parla dei problemi della sentenza del giudice sportivo e chiede giustizia

di redazionejuvenews
Allianz Stadium

TORINO-La Juventus ha presentato ricorso contro la squalifica di un turno per la Curva Sud stando a quanto riportato dall’avvocato del club bianconero. Cosa è successo? Per cori razzisti verso Koulibaly rivolti dalla Curva Sud verso il giocatore africano nel corso della gara dello scorso settembre tra Juventus e Napoli, il giudice sportivo ha deciso di infliggere questa sanzione al club bianconero.

L’avvocato della Juventus Luigi Chiappero ha parlato del ricorso presentato con un messaggio molto lungo ed articolato: “Mentre scrivevo le poche righe a sostegno del ricorso Juventus contro la chiusura delle curve per la partita Juventus-Genoa del 20 ottobre non riuscivo a non pensare alla contraddizione insita nell’atto che stavo redigendo: mi opponevo ad un’ingiustizia per (in fondo) dar voce ad un gesto solo da condannare. La contraddizione di questo ricorso è che non vi sarebbe ragione per difendere frasi e gesti che nessuno di noi vorrebbe vedere o sentire  ma la sanzione è pur sempre insopportabile a sua volta quando manifesta una disparità di trattamento tra Juventus e le altre società. Con un provvedimento che quasi modifica la norma del codice sportivo il giudice, che sempre ha riconosciuto la cosiddetta condizionale alla prima violazione sui cori razzisti è riuscito con una interpretazione creativa a non concederla. E così una ingiustizia processuale legittima una doglianza per un comportamento indifendibile.”

Poi l’avvocato parla anche della responsabilità oggettiva per i club i cui tifosi intonano cori di stampo razzista: “E’ forse ora di cambiare passo. Non credo che la responsabilità oggettiva per le società per i cori razzisti e territoriali sia un buon metodo per punire ciò che davvero deve essere sanzionato. E’ ora di punire i singoli autori di comportamenti sbagliati. È ora di applicare la responsabilità individuale, almeno laddove la tecnologia lo consente, come nel caso dell’Allianz Stadium”. E nel frattempo proprio in giornata è arrivata anche una grandissima novità di mercato in casa Juve. Sprint di Agnelli, decisi i prossimi due colpi! >>>VAI ALLA NOTIZIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy