JUVE-MILAN 3-2 – Secondo tempo stellare, ma che paura!

JUVE-MILAN 3-2 – Secondo tempo stellare, ma che paura!

L’ avvio è da incubo per la Juventus che, dopo appena 20 secondi, subisce la rete di Muntari, lesto a deviare in porta un tiro “ciabattato” di un compagno. I bianconeri accusano un po’ il colpo, ma al quarto d’ora trovano il pari: Tevez conquista una punizione al limite dell’…

L’ avvio è da incubo per la Juventus che, dopo appena 20 secondi, subisce la rete di Muntari, lesto a deviare in porta un tiro “ciabattato” di un compagno. I bianconeri accusano un po’ il colpo, ma al quarto d’ora trovano il pari: Tevez conquista una punizione al limite dell’ area, l’ esecuzione di Pirlo non è irresistibile ma Abbiati non riesce ad impedire il gol dell’ ex. Il match, giocato subito a ritmi altissimi, si infiamma ulteriormente. Buffon è bravo a deviare in corner la rasoitata di Zapata; la Juve si affida agli scambi stretti tra Tevez e Quagliarella, ma i rossoneri si difendono bene e fanno paura quando ripartono. In chiusura di tempo episodio dubbio in area rossonera: Tevez viene atterrato da un difensore, ma per il direttore di gara è spalla-a-spalla. Il primo tempo si chiude sull’ 1-1.

La ripresa parte con il bolide di Vidal che scalda le mani ad Abbiati: sugli sviluppi del corner seguente, Mexes colpisce con un pugno Chiellini, ma né l’ arbitro, né il giudice di porta se ne accorgono. Conte richiama in panchina un opaco Padoin e inserisce Pogba: il francese va dunque ad occupare la corsia destra. Al quarto d’ora Asamoah si accentra e calcia col destro, ma la sua conclusione non inquadra lo specchio. Il Milan risponde con una bordata di De Jong di poco a lato. La Juve prova il forcing: il tecnico bianconero inserisce Giovinco al posto di Quagliarella, e il cambio si rivela azzeccato. La Formica Atomica ci mette un solo minuto a segnare il goal del vantaggio: riceve palla al limite dell’ area, evita l’ intervento di due difensori con un dribbling e con il destro la piazza sul secondo palo. Ad un quarto d’ora dal termine arriva anche il rosso per doppia ammonizione per Mexes. I bianconeri, allora, la chiudono: la punizione di Pirlo colpisce la traversa, ma sulla ribattuta Chiellini è il più lesto a ribadire in rete per il 3-1. Nel finale la Juve gioca sul velluto: cori dei tifosi, applausi a scena aperta per Tevez e, al 90′, la rete del 3-2 di Muntari che manda su tutte le furie Buffon.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy