Juve, Llorente: “Non ci sentiamo inferiori a nessuno”

Juve, Llorente: “Non ci sentiamo inferiori a nessuno”

TORINO – Chiamiamiolo pure il Re Champions. Sotto il segno di Llorente la Juve mette una seria ipoteca sugli ottavi di finale grazie allo spagnolo che ha scacciato la maledizione europea con una cavalcata esaltante. Bravo, tra l’altro, a saltare il portiere e appoggiare in rete. A chiudere i conti,…

TORINO – Chiamiamiolo pure il Re Champions. Sotto il segno di Llorente la Juve mette una seria ipoteca sugli ottavi di finale grazie allo spagnolo che ha scacciato la maledizione europea con una cavalcata esaltante. Bravo, tra l’altro, a saltare il portiere e appoggiare in rete. A chiudere i conti, poi, ci ha pensato il compagno Carlitos Tevez ma se lo spagnolo non avesse spianato la strada tutto sarebbe diventato difficile. L’attaccante, subito dopo il match, si è goduto il momento d’oro. Con molta serenità. Sorridente e disteso. Ma nello stesso tempo deciso: «Ci basta il pari contro l’Atletico Madrid? Ma io voglio di più, con il Bilbao ho vinto spesso e non vedo perché ci dobbiamo accontentare di un punto. Giocheremo per ottenere il massimo».

 

CI CREDIAMO – Sì, con Massimiliano Allegri la Juve sembra essersi sbloccata anche in Europa. Adesso è più libera di mente, sa che può ottenere qualsiasi risultato: «Noi ci crediamo, certo. Sappiamo che possiamo fare tanta strada e, soprattutto, non ci sentiamo inferiori a nessuno: prendete i singoli giocatori, da noi c’è il meglio. Però abbiamo deciso di vivere alla giornata, un appuntamento dopo l’altro. Perché dopo ogni risultato positivo cresce la voglia di andare avanti e cresce la consapevolezza di essere forti. Però vi posso garantire che dentro di noi c’è la convinzione di essere competitivi ai massimi livelli: proveremo ad andare sino in fondo». Fino alla fine, allora.

 

Tuttosport.com

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy