Juve-Inter – Quanti derby di mercato

Juve-Inter – Quanti derby di mercato

Erick Thohir sbarcherà domani a Milano. C’è la sua prima a San Siro da onorare ma c’è anche e soprattutto un futuro imminente (gennaio) e prossimo (giugno) da costruire. In casa Inter si parla ovviamente di calciomercato. Per le due sessioni servono acquisti mirati e funzionali al gioco di Mazzarri.Partiamo…

Erick Thohir sbarcherà domani a Milano. C’è la sua prima a San Siro da onorare ma c’è anche e soprattutto un futuro imminente (gennaio) e prossimo (giugno) da costruire. In casa Inter si parla ovviamente di calciomercato. Per le due sessioni servono acquisti mirati e funzionali al gioco di Mazzarri.

Partiamo dal capitolo esterno: per Vrsaljko del Genoa, i contatti con Preziosi continuano, ma la sensazione è che l’operazione si farà solo in estate. Per gennaio invece, (Gabriel Silva, seguito anche dalla Juventus), Ansaldi e Bernat continuano a farsi strada nei pensieri di Branca e Ausilio.

Ma se Insua sembra ormai fuori dai giochi, torna in auge Kolarov. Il serbo, da inizio stagione, è partito da titolare solo 9 volte fra Premier e Champions. Voleva già andarsene la scorsa estate. Mazzarri lo stima perchè duttile e perchè esperto del calcio italiano, Ausilio era ieri al ‘City of Manchester’ per valutarne la forma fisica. Il Tottenham e la Juventus i competitor più seri. Sempre restando su figure capaci di coprire più ruoli, resta sempre vivo il nome di Marquinho della Roma, anche perchè Pereira, in un modo o nell’altro verrà spedito lontanto dalla Pinetina.

Per il centrocampo, con Kuzmanovic, Mariga e (forse) Olsen in partenza, si riaprono le porte per un vecchio pallino. Già nerazzurro per metà un paio di stagioni fa (poi riscattato per 7 milioni dal Genoa), Juraj Kucka sembra l’alternativa ideale (e immediata) a Nainggolan. La telefonata a Preziosi c’è stata. Il Milan sembra aver fatto un passo indietro.

Ma tutto, come dicevamo, potrebbe dipendere dal futuro di Nainggolan. La Juve è avanti, grazie a una trattativa già avviata con Cellino. Ma se Thohir dovesse impuntarsi (per fare del belga d’origine indonesiana l’uomo simbolo del rilancio commerciale dell’Inter in Asia) allora il duello potrebbe farsi davvero interessante.

Resta l’ultimo tasselo, quello della punta centrale. Belfodil non lo è, per questo a gennaio potrebbe finire in prestito. Da Milito e Icardi si attendono risposte, anche se per motivi ben diversi. Ecco perchè Mazzarri chiede un nome affidabile. Aspettando Dzeko a giugno, di Osvaldo se ne parla sempre di meno. Pinilla sembra già scomparso dai sogni nerazzurri, mentre resta vivo l’interesse per il 24enne venezuelano Rondon, del Rubin.

Infine, con Ruben Botta che inizierà ad allenarsi fra pochi giorni con il Livorno e l’idea che scresce, di Borini in prestito dal Liverpool (al Sunderland non gioca molto) l’ultima novità è quella che porta il nome di Kevin Mendez, 17enne trequartista del Penarol . Sulle sue tracce ci sono già Liverpool, Atletico Madrid e Barcellona. Costo dell’operazione, 5-6 milioni di euro.(goal.com)

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy