Juve-Inter, Chirico: “Gliene abbiamo fatti troppo pochi”

Juve-Inter, Chirico: “Gliene abbiamo fatti troppo pochi”

TORINO – Il giornalista di Telelombardia di nota fede bianconera Marcello Chirico ha commentato così su Facebook la partita di ieri sera, che ha visto la Juventus predominare sotto ogni punto di vista: “Gliene abbiamo fatti troppo pochi. Purtroppo 3 gol non sono stati sufficienti a sancire la manifesta superiorità…

TORINO – Il giornalista di Telelombardia di nota fede bianconera Marcello Chirico ha commentato così su Facebook la partita di ieri sera, che ha visto la Juventus predominare sotto ogni punto di vista:  “Gliene abbiamo fatti troppo pochi. Purtroppo 3 gol non sono stati sufficienti a sancire la manifesta superiorità di questa Juventus sull’Inter attuale. Dico questo dopo aver ascoltato Mazzarri dichiarare che la sua squadra, alla fin fine, “non si è fatta schiacciare” e che se “non si fossero presi in quel modo il 2° e il 3° gol ce la saremmo potuta giocare fno in fondo”. Certo, anche mio nonno avesse avuto delle ruote al posto di braccia e gambe sarebbe stato un Tir. Con la fantasia tutto è possibile. Così come ho dovuto ascoltare in tv, a fine gara, commenti acidi di opinionisti nerazzurri, tipo “non siete una squadra di caratura internazionale, altrimenti questa Inter l’avreste triturata”. Perché, 3 gol sono forse pochi? Lo scorso anno vinsero loro qui a Torino con un risultato identico, e furono solo peana per quel trionfo e quella grande prestazione (l’Inter arrivò poi 8° in campionato e la Juve rivinse lo scudetto). Stavolta abbiamo vinto noi 3-1, però vuoi vedere che i bauscia nerazzurri considereranno questa sconfitta onorevole “per come siamo messi ora noi dell’Inter” ? Per giunta, sono riusciti a farci pure una rete, e questo nella loro logica ridurrà di sicuro ancora di più il gap tra noi e loro.

Ecco perché, alla fine, resto soddisfatto a metà: perché dopo aver fatto all’Inter 3 gol, e sottolineo TRE, devo ancora sentirmi dire che quasi quasi valgono di più quei 10 minuti di discreto calcio prodotti dalla squadra di Mazzarri dopo il 3-0,piuttosto che i restanti 80 minuti dominati dalla Juve di Conte. L’errore l’abbiamo commesso proprio lì, dopo il gol di Vidal, quando ci siamo rilassati e iniziato a commettere troppo leggerezze e disattenzioni in fase difensiva. L’immagine di quel black-out juventino è rappresentato da quel velo fatto da Pogba sulla nostra 3/4 per un compagno-fantasma. Lì, e solo lì, abbiamo tirato i remi in barca e l’Inter, in un impeto d’orgoglio, ci ha fatto gol. Conte, in quel momento, se li sarebbe divorati tutti e 11 i suoi uomini, spesso in questo torneo vittime del rilassamento. Per tenere lontana la palla dalla nostra area e tenere alta l’attenzione dela retroguardia nerazzurra, il mister ha messo in campo Vucinic,che ha fatto esattamente ciò che gli era stato chiesto. Di più: ha preso pure un palo. Sinceramente, avevo tanto sperato che quella palla entrasse, perché sarebbe stata la vendetta perfetta dopo quello che abbiamo dovuto leggere e sentire a margine del mancato scambio con Guarin. Sarebbe stato il quarto e meritatissimo gol, e forse avrebbe tappato una volta per tutte le bocche sempre aperte degli interisti. Anche se, conoscendoli, non ne sarei stato sicuro manco allora”.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy