Juve, Buffon a “C’è posta per te”: “Insegna ai tuoi figli come inseguire un sogno”

Juve, Buffon a “C’è posta per te”: “Insegna ai tuoi figli come inseguire un sogno”

Studi di C’è posta per te: sabato 7 marzo, appare come super ospite della serata il numero uno della Nazionale di calcio, Gian Luigi Buffon, detto Gigi da 60 milioni di fan. Il portierone è alla corte di Maria De Filippi per aiutare una ragazza a ritrovare la gioia di…

Studi di C’è posta per te: sabato 7 marzo, appare come super ospite della serata il numero uno della Nazionale di calcio, Gian Luigi Buffon, detto Gigi da 60 milioni di fan. Il portierone è alla corte di Maria De Filippi per aiutare una ragazza a ritrovare la gioia di vivere. Ovviamente, anche lei è una sua tifosa. Inizia il racconto della storia. La voce è quella di Maria, ma il messaggio è quello della nuora della ragazza: “Mio fratello Daniele è morto a 31 anni. Sua moglie Maria Luisa è sconvolta da questa morte: erano una coppia affiatatissima, lei viveva nel Nord Italia ed è andata a vivere a Caltagirone pur di stare con lui. Hanno avuto quattro figli, poi lui se ne è andato: ora lei non ha pensione, ha un sussdio del comune di 240 euro al mese. Ha dovuto lasciare il lavoro da parrucchiera per seguire i figli. E noi vogliamo aiutarla”.

 

Maria Luisa non si da pace: ha disseminato la casa di foto del marito, tiene ancora i suoi vestiti nell’armadio per sentirne l’odore. Perchè Buffon come messagero? Perché era l’idolo di Daniele e poi per Maria Luisa, che vedendolo ne sarà felice. Il postino Maurizio raggiunge Maria Luisa, la trova felice di questa visita, dicendo: “Non ci posso credere, lo guardo sempre questo programma!” E scoppia in lacrime di felicità. Maria Luisa ha accettato l’invito e arriva in studio. Pioggia di luci e colori e cartelli di anni che passano nella nebbia fanno da sfondo, ricomincia la lettura di Maria che parla all’ospite in studio: “Sono 300 giorni che appendi foto di Daniele, con i nervi sempre tesi di chi si arrovella e anche se non chiedi, per te siamo pronti a fare qualsiasi cosa: se lui era la tua ragione di vita, ora tu e i miei figli siete la nostra”, si appellano le famigliari. Una sorpresa grande: Maria presenta a Maria Luisa il signor Franco. Si scopre che quest’uomo ha due saloni di bellezza a Caltagirone, dietro la schiena Maria Luisa trova un grembiule e ora si commuove profondamente: ha finalmente un lavoro, ed è proprio quello che desiderava. A questo punto, arriva Gigi e comincia a parlare a Maria Luisa: “Mi inorgoglisce sapere di essere stato seguito e apprezzato come calciatore da un uomo come lui. Mi hanno detto che lavorava tutto il giorno nei campi e che poi tornava a casa per fare il bagnetto ai bambini. Anch’io da papà, qualche volta ho rimandato a quei doveri che nei ricordi sono cose belle. Poi con quattro figli come te, bisogna che gli insegni quanto è bello vivere. “E abbattersi succede – continua Buffon – perché ci sono cose brutte, ma questa è la vita ed è ciò che ci succede nella Terra. Ma adesso devi vivere, perché sei giovane e perché lo devi fare per Daniele”. E gli regala anche il dvd del matrimonio, che Maria Luisa non è riuscita a riscattare e aveva dovuto lasciare in pegno. Un ultimo pensiero del portierone: due maglie della Juve autografate. “Insegna ai tuoi figli ad inseguire un sogno: magari diventare calciatori o lottare comunque per un obiettivo nella vita”. (http://tvzap.kataweb.it/)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy