JUVE- Borussia modello da imitare

JUVE- Borussia modello da imitare

Torino- Un attimo dopo il fischio finale della partita di ieri sera è iniziato il futuro della Juve. ba Da reinventare. Conte è realista.L’immediato futuro non sarà bianconero. Non in Europa, almeno. A meno che non si voglia illudere i tifosi. Ma non è nell’intenzione di Conte nè nello stile…

Torino- Un attimo dopo il fischio finale della partita di ieri sera è iniziato il futuro della Juve.

ba

Da reinventare.

Conte è realista.L’immediato futuro non sarà bianconero. Non in Europa, almeno.

A meno che non si voglia illudere i tifosi. Ma non è nell’intenzione di Conte nè nello stile che lo contraddistingue.

E allora se Barcellona, Bayern PSG sono inarrivabili per bilanci e proprietà faraoniche, l’Italia della recessione, non solo calcistica deve puntare su altri modelli.

Il Borussia, la quarta semifinalista di Champions è il modello da imitare e da inventare, allora.

Hanno anche loro uno stadio di proprietà e non appartengono a nessuno sceicco. Investono i soldi in giocatori di prospettiva che stanno garantendo un presente e un immediato futuro estremamente certo, e sicuro.

L’acquisto di un giovanissimo Lewandowski nel 2010 per soli 4 milioni è l’esempio di questa politica da seguire.dunque la Juve da ieri sera ha un nuovo modello. Se Vucinic non ha garantito quella prestazione che tutti si aspettavano da un campione che come tale si vuole affermare, tanto vale cederlo per 15 milioni al Manchester che lo corteggia. Lo stesso vale per il pur sempre presente e combattente Vidal. 20 milioni è la sua valutazione.

Questi ricavi aggiunti al tesoretto della Champions permetterebbero alla società bianconera di spendere sul mercato in prospettiva futura.

In attesa di tornare di nuovo competitivi nel campionato europeo.

Quello che conta, per davvero.

 

juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy