Juve, Allegri tiene a rapporto la squadra

Juve, Allegri tiene a rapporto la squadra

TORINO – E tre. Terza rimonta subita dalla Juventus nelle ultime 4 partite. Trattasi di dato, se possibile, ancor più allarmante di quel 5 che sta invece a rappresentare il numero di pareggi bianconeri (uno dei quali, in Supercoppa, trasformatosi in sconfitta ai calci di rigore) nelle ultime 6 partite…

TORINO – E tre. Terza rimonta subita dalla Juventus nelle ultime 4 partite. Trattasi di dato, se possibile, ancor più allarmante di quel 5 che sta invece a rappresentare il numero di pareggi bianconeri (uno dei quali, in Supercoppa, trasformatosi in sconfitta ai calci di rigore) nelle ultime 6 partite giocate. Occorre meditare. E soprattutto occorre intervenire, allo scopo di invertire la tendenza, prima che la pareggite e la “rimontite” diventino affezione sempre più acuta, al punto da compromettere i sogni di gloria. Allegri si aspetta una immediata svolta, e lo ha detto chiaro e tondo al gruppo. Ieri tutti a rapiorto a Vinovo, e strigliata del Conte Max: «Basta leggerezze!».

 

Prima questione da risolvere, la concentrazione. Se tre indizi fanno una prova, è un fatto provato (appunto) che i bianconeri non riescano a mantenere la dovuta lucidità per l’intero arco della partita. E che, anzi, una volta portatisi in vantaggio, accusino un piccolo grande crollo tale da consentire ai rivali di riportarsi in corsa. Ripensare, per credere, a Juventus-Sampdoria 1-1 (sblocca Evra al 12’, Gabbiadini rimedia al 9’ della ripresa); a Juventus-Napoli 7-8 dcr (sblocca Tevez al 3’ e Higuain rimedia al 23’, poi altro botta e risposta nei supplementari); a Juventus-Inter 1-1 (sblocca Tevez al 5’, rimedia Icardi al 19’). Insomma, è una Juventus che sblocca, sì, ma poi si blocca. Perché? Spiega Buffon: «Perché siamo presuntuosi. Abbiamo maturato così tanta consapevolezza nei nostri mezzi, che quasi restiamo increduli del fatto che gli altri si prendano il diritto di farci un gol… E dunque, insomma, ci sediamo».(Tuttosport.com)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy