Juve, Allegri: “Contento e merito dei ragazzi. Mercato? Servirebbe un centrocampista…”

Juve, Allegri: “Contento e merito dei ragazzi. Mercato? Servirebbe un centrocampista…”

«La vittoria di oggi è merito dei ragazzi. Ho un gruppo straordinario e lo dimostra il fatto che sono in testa alla classifica da 4 anni. Questa sera non era facile perchè venivamo dal 6-1 in coppa Italia ma hanno fatto bene, tranne in un certo periodo che si sono…

«La vittoria di oggi è merito dei ragazzi. Ho un gruppo straordinario e lo dimostra il fatto che sono in testa alla classifica da 4 anni. Questa sera non era facile perchè venivamo dal 6-1 in coppa Italia ma hanno fatto bene, tranne in un certo periodo che si sono addormentati ma non abbiamo preso gol, era da 6 partite che subivamo, e questo mi faceva arrabbiare e questo era un altro obiettivo che dovevamo raggiungere. Io sono molto contento, lo ero anche prima e credo che questa squadra abbia dei margini di miglioramento importanti però ci vuole spirito, ci vuole concentrazione e ci vuole attenzione ma dobbiamo evitare di subire rischi evitabili ma il bilancio è positivo se si esclude la sconfitta ai rigori a Doha in Supercoppa. Il +5 sulla Roma? Il fine settimana è positivo ma per arrivare a vincere il campionato dobbiamo fare molte vittorie e non è facile».

 

I GOL, CACERES E MORATA – «I gol segnati sempre nei primi 15 minuti? Capiterà che nei primi 15 minuti non segneremo e lo faremo nella ripresa. L’importante è avere un’ottima condizione fisica e ora abbiamo ripreso a correre, poi arriva la Champions e bisogna stare bene. Caceres e Morata? Lichtsteiner ha giocato giovedì ma ha una caviglia che gli dà fastidio. Alvaro è un ragazzo con delle qualità tecniche straordinarie. E’ arrivato in Italia, un campionato nuovo, da una grande squadra dove però giocava poco. Spesso lui gioca per il gol mentre questa sera è diventato rifinitore e deve trovare il giusto equilibrio, deve essere meno frenetico e anche giovedì, dopo che il portiere gli ha fatto una parata e lui è uscito dalla partita e invece deve capire che le gare durano 100 minuti».

POGBA, PEREYRA E I RINFORZI – «Pogba è molto giovane, ha delle qualità straordinarie e deve imparare a dividere in quali zone del campo si debbano fare delle cose e in quali si debbano fare delle altre e spesso si piace troppo perchè sa di essere forte. Per il Pallone d’Oro c’è bisogno delle vittorie e delle prestazioni e Pogba ha tutte le potenzialità per farlo. Pereyra? Non è facile arrivare alla Juve e giocare come sta facendo lui. Rinforzi? Giocando con questo sistema di gioco ci servirebbe un altro centrocampista». (calcionews24.com)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy