Juve al Consiglio di Stato: chiesti 581 milioni di risarcimento alla Figc

Juve al Consiglio di Stato: chiesti 581 milioni di risarcimento alla Figc

La società bianconera richiede i danni per i fatti di Calciopoli

TORINO – Non si ferma la Juve dopo il no del Tar al ricorso dei bianconeri di risarcimento da 444 milioni di euro per le conseguenze di Calciopoli. Andrea Agnelli ha deciso di rivolgersi al Consiglio di Stato dove la Juve chiederà addirittura una cifra superiore, circa 581 milioni di risarcimento. Questa la stima fatta dalla Juve e comunicata dai legali della società bianconera: “Allo stato, i danni economici per lo Juventus Football Club s.p.a. derivati dai citati provvedimenti della Figc sono attuali e in itinereRispetto al 2011, quindi, la somma non è più 444 milioni, ma circa 140 in più. In una distinta poi, sono specificate altre cifre: 31,6 milioni per perdita ricavi da gare, 24,3milioni per perdita ricavi sponsorizzazioni, 69 milioni per perdita ricavi da diritti radiotelevisivi, 245,6 milioni per perdita valore del marchio Juventus, 57,6 milioni per perdita valore giocatori, 85 milioni per perdita di ricavi per ritardo nella costruzione dello stadio.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy