Juve, Agnelli contraddice Conte: “Il rapporto Nazionale-club è perfetto”

Juve, Agnelli contraddice Conte: “Il rapporto Nazionale-club è perfetto”

Andrea Agnelli contro Antonio Conte. Ossia il presidente della Juventus contro colui che fino a pochi mesi fa era il tecnico vincente dei bianconeri. Motivo del contendere? Gli sfoghi del neo ct azzurro sulle possibilità che la Nazionale ha di lavorare con i giocatori forniti dai club, secondo lui troppo…

Andrea Agnelli contro Antonio Conte. Ossia il presidente della Juventus contro colui che fino a pochi mesi fa era il tecnico vincente dei bianconeri. Motivo del contendere? Gli sfoghi del neo ct azzurro sulle possibilità che la Nazionale ha di lavorare con i giocatori forniti dai club, secondo lui troppo ridotti. «Il rapporto tra club Nazionale è perfetto, se non sbaglio negli ultimi 80 giorni i giocatori hanno fatto 50 giorni nei club e 30 in Nazionale, di tempo la Nazionale ne ha avuto parecchio con i giocatori a disposizione», ha replicato oggi il presidente della Juventus da Vinovo, dove ha annunciato il rinnovo di contratto di Buffon e Chiellini. «Il rapporto con i club è sempre lo stesso, noi rispettiamo i regolamenti, ci sono delle date ufficializzate dalla Fifa con largo anticipo e noi sappiamo che in queste date bisogna rilasciare i giocatori», ha proseguito Agnelli. «Non capisco la difficoltà del rapporto coi club, il ct Deschamps chiama Pogba o Coman quando lo ritiene opportuno e questo vale per tutti i selezionatori. La Juve deve avere l’orgoglio di essere tra i maggiori fornitori di giocatori alla Nazionale», ha sottolineato ancora il numero uno del club bianconero.  In effetti Conte, appena nominato ct, aveva chiesto garanzie sul tempo a disposizione dei giocatori per la Nazionale come parte importante del suo progetto azzurro, nonostante da allenatore della Juventus abbia anch’egli tenacemente difeso le prerogative del club, che – va detto – non ha mai cambiato idea sull’impiego dei suoi giocatori in Nazionale. 

 

Per quanto riguarda gli obiettivi dichiarati della Juve, Agnelli non si sbilancia: «Stiamo cercando di metterci a livelli delle grandi che vogliono competere per la Champions. Il Real per 10 anni ha cercato di arrivarci mettendola sempre al primo posto. La squadra ha la potenzialità di arrivare tra le prime 8 in Europa». In questo progetto giocatori di grande esperienza (anche in azzurro) come Buffon e Chiellini hanno un ruolo importante: il capitano della Juve e della Nazionale ha rinnovato fino al 2017, mentre Chiellini ha firmato il rinnovo fino al 2018. (ilsole24ore.com)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy