JUVE – A Malmoe campo disastrato e ridotto

JUVE – A Malmoe campo disastrato e ridotto

TORINO – E venne il giorno della Champions in casa Juventus. La squadra di Allegri è praticamente perfetta in Italia e deve dimostrare di esserlo anche in Europa. Questa sera è più che vietato sbagliare, perchè il Malmoe non è la cenerentola che tutti si aspettavano ad inizio settembre. Nonostante…

TORINO – E venne il giorno della Champions in casa Juventus. La squadra di Allegri è praticamente perfetta in Italia e deve dimostrare di esserlo anche in Europa. Questa sera è più che vietato sbagliare, perchè il Malmoe non è la cenerentola che tutti si aspettavano ad inizio settembre. Nonostante abbia perso proprio con i bianconeri a Torino e con l’Atletico, la penultima partita del girone si presenta come una delle più ostiche. La difficoltà più grande è rappresentata dallo stato del campo: manto erboso non perfetto e terreno al di sotto pesante. Una situazione che potrebbe quindi penalizzare una squadra tecnica come quella piemontese. Difficile immaginare un gioco fluido come quello visto all’Olimpico.

 

Le squadre in campo saranno comunque due, come ha detto Tevez in conferenza stampa, ma quella di casa sarà avvantaggiata da mesi di preparazione in condizioni simili. Proprio l’argentino all’andata trascinò la Juventus alla vittoria, una serata da ricordare non solo per i 3 punti, ma perchè riuscì a tornare al gol in Europa dopo 5 anni di digiuno. “Carlos si è sbloccato all’andata, perchè non potrebbe farlo anche in trasferta stasera” ha spiegato Allegri. Un’altra curiosità poi l’ha notata Beppe Marotta durante il walk around: il campo dello Stadio è stato ristretto di circa un metro e mezzo da ognuna delle fasce, esattamente come capita nei campi di provincia, una decisione particolare ma comunque nei margini regolati dall’Uefa. Parlando infine di formazione, Evra è partito con i compagni per la Svezia, ma viste le condizioni pessime del campo e la squalifica in campionato di Padoin di domenica, il francese potrebbe non essere rischiato dal 1′. Spazio poi a Vidal dietro a Tevez e Llorente, nonostante Pereyra stia dando il meglio di sé nelle ultime giornate. Malmoe invece in campo invece con Olsen, Tinnerholm, Hohansson, Helander e Ricardinho in difesa. A centrocampo Eriksson, Adu, Halsti e Folsberg. In attacco la coppia Rosenberg e Kiese Thelin. (TMW)

Juvenews.eu

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy