INTERVISTA – Moggi: “La Juve gioca male, ma con Nedved…”

INTERVISTA – Moggi: “La Juve gioca male, ma con Nedved…”

intervista

INTERVISTA – Luciano Moggi ha analizzato la giornata di campionato sulle colonne di Libero: “La solita Inter incompiuta: contro un Palermo coriaceo ma non irresistibile, la squadra di Mancini non va oltre il pareggio. Per i nerazzurri l’obiettivo resta il terzo po- sto, ma se il tecnico non troverà presto la cosiddetta «amalgama» saranno problemi seri. Pronostici circa la favorita per lo scudetto? Se dovessimo fidarci di quello che abbiamo visto nelle ultime settimane, non potremmo che dire «Napoli». La squadra partenopea è una macchina da gol che in più ha trovato grande solidità in difesa: Koulibaly fenomenale al contrario di quando, nel recente passato, ne azzeccava poche; un centrocampo adeguatamente rinforzato dalla presenza di Allan; un attacco micidiale, attualmente il secondo del campionato (18 gol contro i 20 della Roma). Sì, il Napoli con Roma e Fiorentina è tra le pretendenti alla vittoria finale. Fondamentale per i campani vincere questa sera a Verona contro la «bestia nera» Chievo: significherebbe che sono riusciti a trovare anche quella continuità che è sempre stata il punto debole di questa squadra. Al contrario, la capolista Fiorentina sem- bra attraversare un momento negativo dopo i ko del San Paolo in campionato e quello in Europa League. I viola riceveranno al Franchi la «pazza» Roma, reduce dal 4-4 di Leverkusen: una squadra fenomenale in attacco, ma dalla difesa tutt’altro che perfetta. Una partita questa tutta da vedere, da tripla, per dirla con il gergo degli scommettitori. La Juventus non va oltre lo 0-0 contro i tedeschi del Borussia M. dimostrando scarsa propensione al gioco e carenza nel reparto offensivo: di positivo il ritorno di Marchisio e il reparto difensivo (Barzagli su tutti). I bianconeri non dovrebbero avere problemi nel girone di Champions, ne hanno invece in campionato. Allo Juventus Stadium arriva l’Atalanta di Reja che sta attraversando un periodo molto positivo, certamente da non sottovalutare. I tifosi juventini possono rallegrarsi per la nomina a vicepresidente di Nedved, notizia che per altro era nell’aria da quando, qualche tempo fa, scrivemmo che Pavel studiava da dirigente. Nedved assisterà la squadra insieme a Marotta e Paratici, vigilerà sui comportamenti dei giocatori in campo e fuori e, da professionista serio quale è, darà un contributo importante e sarà sicuramente d’aiuto ad Allegri (….)”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy