INTER-JUVE / Allegri: “Tutto bene quel che finisce bene, ma per 70 minuti non abbiamo giocato”

INTER-JUVE / Allegri: “Tutto bene quel che finisce bene, ma per 70 minuti non abbiamo giocato”

Al termine di Inter-Juve Massimilano Allegri ha parlato ai microfoni di Rai Sport

allegri

TORINO – Al termine di Inter-Juve Massimilano Allegri ha parlato ai microfoni di Rai Sport: “Contento per la finale raggiunta, alla fine non era facile arrivare in fondo visto il calendario tra Torino, Lazio e Inter, per questo complimenti ai ragazzi. Non abbiamo giocato per 70 minuti contro un’ottima Inter, poi abbiamo iniziato a fare la partita e potevamo chiuderla prima dei supplementari. Nel finale abbiamo fatto meglio e l’abbiamo spuntata ai rigori, bravi ai ragazzi. Sul primo gol ci poteva essere un fallo, in una situazione di pressione io dico che non si deve rischiare niente, abbiamo regalato un gol su un’uscita nostra e bisogna migliorare. Tutto bene quel che finisce bene! Io me l’aspettavo, l’ho ripetuto diverse volte in conferenza che questo tipo di partite sono pericolose e non avevamo passato il turno, il fatto di avere tre gol di vantaggio ci ha tolto concentrazione, al Milan mi era capitato. Sono partite secche e non puoi perdere l’attenzione in nessun momento. Rischio ritiro in caso di eliminazione? C’era questo rischio, uscire oggi sarebbe stato un peccato. La partita dell’andata è stata simile, dettata dagli episodi e regalando un gol. Nessun porta al primo tempo? Fino al settantesimo non abbiamo mai tirato, ma è una fase di crescita. Una squadra giovane passa anche da questi momenti, oggi bisognava fare gol subito, ci sono dei meriti dell’Inter ma anche diversi demeriti nostri. Centrocampo sottoritmo? Loro sono stati molto bravi e noi abbiamo fatto fatica a trovare le distanze, non abbiamo fatto due passaggi in fila e forse l’avrei dovuta preparare meglio. Fiuuu? Ci vorrebbe un fiume oggi! Rugani è un ragazzo giovane di grande qualità, arriverà a fare il titolare della Juventus, soprattutto giocando a tre. Non è abituato e bisognerà lavorarci, oggi la linea difensiva è stata inedita e con l’ingresso di Barzagli ha fatto meglio. Deve crescere e migliorare, passando anche da queste prestazioni e queste partite. Errore di Neto? Non è vergogna buttare il pallone”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy