Il Torino attacca la Juventus con un comunicato

Il Torino attacca la Juventus con un comunicato

TORINO – Non è andata giù alla società del Torino, l’annuncio del ricorso bianconero per la chiusura della curva dopo la bomba carta del derby. Tramite il sito ufficiale, i granata hanno voluto esprimere le proprie perplessità a riguardo: “L’odierna nota della Juventus desta molte perplessità e sconcerta perché l’autore…

TORINO – Non è andata giù alla società del Torino, l’annuncio del ricorso bianconero per la chiusura della curva dopo la bomba carta del derby. Tramite il sito ufficiale, i granata hanno voluto esprimere le proprie perplessità a riguardo:

L’odierna nota della Juventus desta molte perplessità e sconcerta perché l’autore materiale del reato è stato individuato e arrestato. Le sue generalità sono note alle Forze dell’Ordine, così come la sua fede juventina: del resto si trovava nel settore ospiti, esattamente dove – grazie alla puntigliosa ricostruzione degli inquirenti – è stata lanciata la bomba carta poi esplosa in curva Primavera, tra i tifosi del Torino”.

 

 

“Il soggetto, essendo già sottoposto a D.A.Spo, non poteva evidentemente figurare tra gli abbonati della Juventus, né comparire sulla lista degli juventini presenti nel settore ospiti: però era lì e le immagini lo hanno dimostrato. Varrà la pena ricordare quale fu il commento a caldo dal Ministero degli Interni, a rimarcare l’assoluta gravità di quel gesto: ‘Buttare una bomba carta in una curva di uno stadio è un atto eversivo, oltre che premeditato’. E undici tifosi del Torino, colpiti da quell’ordigno, ne hanno patito le conseguenze”.

Crediamo che la Juventus debba accettare il giudizio degli organi competenti: è un atto di civiltà. Le sentenze vanno rispettate e non commentate”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy