RAMMARICO – Elkann: “Peccato per la vittoria mancata”

RAMMARICO – Elkann: “Peccato per la vittoria mancata”

TORINO – Un punto guadagnato o due punti persi? Il dilemma è potente, qualche ora dopo il pareggio della Juventussul campo della Roma. Che tiene i giallorossi a distanza di sicurezza, sì, ma che non chiude in maniera definitiva il campionato come avrebbe potuto, nonostante la superiorità numerica dopo il…

TORINO – Un punto guadagnato o due punti persi? Il dilemma è potente, qualche ora dopo il pareggio della Juventussul campo della Roma. Che tiene i giallorossi a distanza di sicurezza, sì, ma che non chiude in maniera definitiva il campionato come avrebbe potuto, nonostante la superiorità numerica dopo il rosso a Torosidis. Per questo John Elkann, presidente della FIAT, arriccia il naso quando gli si chiede della gara dell’Olimpico. “La squadra mi è piaciuta in particolare nella ripresa, ma sarebbe stato meglio portare a casa una vittoria. In questo modo la lotta per lo scudetto sarebbe finita” le sue parole all’Ansa dal Salone di Ginevra. 

 

Insomma, sembra strano per una squadra che ha 9 punti di vantaggio sulla più immediata inseguitrice, ma un po’ di rammarico dopo l’1-1 firmato Tevez-Keita c’è. “Anche se devo dire che il pari è un buon risultato per andare avanti in campionato”. E per preparsi al ritorno col Borussia Dortmund: “Sarà molto dura, ma io sono fiducioso” dice ancora Elkann. Dello stesso parere è anche Leonardo Bonucci, che sul proprio profilo ufficiale di Twitter esprime il proprio pensiero qualche ora dopo il match: “Due punti persi. Peccato. Partita che ci farà crescere. Ora testa alla Coppa Italia!”. Gli fa eco Claudio Marchisio, che già ieri sera si era lamentato davanti alle telecamere di una gestione ottimale della gara da parte della Juventus, specialmente in 11 contro 10: “Rammarico per non aver portato a casa i 3 punti, ma siamo sempre lassù…+9!” scrive. Incontentabili. (goal.com)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy