Il personaggio, Buffon: “Voglio il sesto Mondiale, ma dovrò meritarmelo”

Il personaggio, Buffon: “Voglio il sesto Mondiale, ma dovrò meritarmelo”

Le parole del numero uno bianconero in conferenza a Malta, dove l’Italia giocherà un’amichevole prima dell’Europeo

Buffon

TORINO – Intervenuto da Malta, dove l’Italia giocherà un’amichevole in preparazione dell’Europeo, Gigi Buffon ha parlato in questo modo della Nazionale e delle sue aspettative future. “Domani ci sarà la prime delle gare che ci avvicinerà all’Europeo, sarebbe buona cosa dare delle risposte incoraggianti. Abbiamo avuto defezioni importanti, non dobbiamo piangerci addosso e tutti venderanno cara la pelle. Caratterialmente, non difettiamo in nulla. Che clima c’è nello spogliatoio? Lo sport è competizione. Soprattutto i ragazzi un po’ più esperti hanno bene in mente determinate situazioni. L’aspetto importante è che questa competizione ha fatto molto bene.  Questa vigilia di questo Europeo a quale somiglia? Questa è un po’ nuova, le aspettative su di noi non sono altissime da parte degli addetti ai lavori e probabilmente questa valutazione è corretta. Dobbiamo però trovare in questo pensiero corretto la molla che ci permetta di sorprendere tutti, anche noi stessi. Bisognerà buttare il cuore oltre l’ostacolo. L’avvicinamento a questa competizione è sereno perché nessuno si aspetta nulla di eclatante. Sappiamo che per costruire una storia importante bisognerà mettere del nostro. Quale sarà il mio futuro? Ho imparato a ragionare mese dopo mese e non biennio dopo biennio. A questa età quando stai bene fisicamente l’unica cosa che ti può tradire e l’assopirsi di certe emozioni. Faccio programmi a breve scadenza. Sicuramente l’idea del sesto Mondiale c’è e ad oggi è fondata, ma dovrò meritarmelo. Farò di tutto che possa accadere”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy