Il capitano, Del Piero: “Pogba? Avrà grande pressione, sarà un test importante per lui”

Il capitano, Del Piero: “Pogba? Avrà grande pressione, sarà un test importante per lui”

Le parole dell’ex capitano bianconero

TORINO – Intervenuto per commentare gli Europei che inizieranno questa sera con la partita inaugurale, l’ex giocatore della Juventus Alex Del Piero ha così parlato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. “All’estero siamo stati superati da Inghilterra e Spagna, nei campetti vedi più maglie di Real, Barcellona e United che della Juve. La gente ha voglia di spettacolo, noi trasmettiamo troppi litigi. Però in alcuni Paesi siamo ancora molto forti. Dal punto di vista calcistico non siamo così indietro, manca però il potenziale economico per poter acquisire giocatori”. Poi sui suoi ex compagni Barzagli, Bonucci e Chiellini: “Beh, dopo averli allenati tanti anni sono diventati forti… Sono giocatori di grande spessore, con Gigi e Andrea abbiamo vinto un Mondiale; Giorgio è un professionista esemplare; Bonucci è un ragazzo di grande qualità, affamato e deciso. Non mi sorprende che siano ancora lì. A centrocampo mancheranno Verratti e Marchisio, due giocatori di grande spessore internazionale, ma il modulo di Conte prevede partecipazione da parte di tutti. Il talento davanti è relativamente importante. Mi auguro che le punte abbiano conservato i gol per la fase finale e ricordo a tutti la vecchia regola: l’attacco fa vendere i biglietti, la difesa fa vincere i campionati. Nel 2006 subimmo solo 2 gol. Davanti vedo buone potenzialità, ragazzi che sognano questo momento: avranno energia, entusiasmo e desiderio”.

Infine su Pogba e Conte: “Il piatto è servito in maniera perfetta. Gioca in casa, ora ha più esperienza e avrà grande pressione, sarà un test importante. Se saprà cogliere gli aspetti positivi di questa situazione sarà difficile contenerlo. Conte vero fuoriclasse di questa Italia? Abbiamo giocatori di grande spessore, Buffon è una presenza molto importante così come i ragazzi della difesa. Non è vero che non abbiamo fuoriclasse, però il gioco di Conte non si affida a uno-due giocatori. Conta l’orchestra”.

CLICCA QUI PER LEGGERE LE ULTIME SUL FUTURO DI POGBA

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy