I tifosi minacciano lo sciopero

I tifosi minacciano lo sciopero

TORINO – Uno stadio da riempire e una curva da ritrovare al proprio fianco. Inizia oggi la doppia missione della Juve in vista della decisiva sfida di Champions League contro i danesi del Copenaghen: mercoledì 27 novembre i bianconeri giocheranno l’ultima sfida casalinga del girone ed hanno bisogno di una…

TORINO – Uno stadio da riempire e una curva da ritrovare al proprio fianco. Inizia oggi la doppia missione della Juve in vista della decisiva sfida di Champions League contro i danesi del Copenaghen: mercoledì 27 novembre i bianconeri giocheranno l’ultima sfida casalinga del girone ed hanno bisogno di una vittoria per qualificarsi agli ottavi, ma il clima a livello di tifo non è dei migliori. Gli ultrà della curva Scirea, infatti, minacciano uno sciopero silenzioso per la partita. La protesta dei tifosi più caldi è contro la squalifica delle due curve juventine, dopo la partita con il Napoli, per i cori discriminatori.

Gli ultrà juventini speravano in una presa di posizione della società e non hanno apprezzato l’idea di riempire il settore chiuso agli abbonati con i bambini delle scuole calcio. Il dibattito è aperto nella tifoseria e proprio nella prima partita allo Juventus Stadium è previsto lo sciopero del tifo. Un evento che colpì la squadra di Conte un anno fa, sempre in Champions nel pareggio contro gli ucraini dello Shakhtar, e che rischia di ripetersi nel momento più delicato per la Juve. I tentativi di evitare il “gelo” allo stadio sono in corso, così come oggi si aprirà la vendita libera dei biglietti per il Copenaghen. Dopo le prelazioni per abbonati e Juventus Member, i tagliandi saranno inseriti nel circuito Lottomatica a partire dalle 10 di questa mattina. Prezzi a partire da 25 euro per le curve e da 40 per le tribune per avere il tutto esaurito e il pubblico a favore. (Lastampa)

 

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy