Grondona apre la porta: “Tevez, se qualcuno va ko”

Grondona apre la porta: “Tevez, se qualcuno va ko”

Il ct dell’Argentina, Alejandro Sabella, è atteso sugli spalti di Roma per la finale di Coppa Italia tra il Napoli di Higuain e la Fiorentina di Gonzalo Rodriguez, poi per il derby milanese. La sua linea è chiara: confermare il gruppo che ha fatto le qualificazioni, quindi, niente Carlos Tevez…

Il ct dell’Argentina, Alejandro Sabella, è atteso sugli spalti di Roma per la finale di Coppa Italia tra il Napoli di Higuain e la Fiorentina di Gonzalo Rodriguez, poi per il derby milanese. La sua linea è chiara: confermare il gruppo che ha fatto le qualificazioni, quindi, niente Carlos Tevez al Mondiale in Brasile. Ma la questione, si sa, a Buenos Aires è scottante (il 10 maggio nella capitale è prevista un’altra marcia di protesta, dall’Obelisco alla sede dell’Afa), così il presidente federale Julio Grondona, alla radio, fa l’ambiguo. «Sono sicuro che se non c’è è per un motivo tecnico-tattico, vista la quantità di campioni che il ct ha a disposizione, però ci possono essere delle assenze, delle defezioni.

 

 

E comunque c’è ancora tempo per definire tutto». Quindi, Apache di scorta? «Sabella stabilirà una lista di 30 giocatori preconvocati dalle quale sceglierà i 23 per il Brasile; si potrà aggiungere qualcuno in caso di infortuni». Tevez come riserva di lusso? Difficile, non sarebbe certo il suo ruolo. Non a caso lui ha prenotato le vacanze a Disney e ha dato per certa la sua presenza a un torneo benefico di golf che si terrà nel suo Paese. Intanto, vuole guidare la Juventus alla finale di Europa League e alla conquista dello scudetto numero 32, il terzo consecutivo dell’era Antonio Conte.

 

Tuttosport.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy