GdS: sicurezza, esempio Juventus Stadium

GdS: sicurezza, esempio Juventus Stadium

Lo stadio più sicuro d’Italia è senza dubbio loJuventus Stadium, che è stato dotato di 86 telecamere tra interno e perimetro e di altre 14 nella zona del Museo e del centro commerciale. Dallo scorso novembre, però, come riportato da La Gazzetta dello Sport, sono state aggiunte 4 “Panomera”, telecamere…

Lo stadio più sicuro d’Italia è senza dubbio loJuventus Stadium, che è stato dotato di 86 telecamere tra interno e perimetro e di altre 14 nella zona del Museo e del centro commerciale. Dallo scorso novembre, però, come riportato da La Gazzetta dello Sport, sono state aggiunte 4 “Panomera”, telecamere multifocali di ultima generazione che garantiscono un controllo costante delle tribune e di individuare con precisione anche i responsabili di qualsiasi evento. E’ possibile, dunque, rivedere la registrazione e zoomare sulla zona interessata in qualsiasi momento, perché le immagini sono ad altissima definizione. 

 

UTILITA’ – Non a caso il Gos (Gruppo Operativo Sicurezza), che ne fa ampio uso, ha potuto, ad esempio, individuare le due persone che avevano sconfinato nella zona della panchina della Roma durante il big match. Questo sistema permette allora di risalire agli autori degli striscioni “fuorilegge”.

ESEMPIO – Un investimento serio quello della Juventus (complessivamente da 1,2 milioni di euro), che coinvolge in ogni partita 500 steward per 41 posti, fino a 650 se l’evento è a maggior rischio. La Juventus tra l’altro è stata riconosciuta dal Viminale come ente formatore degli steward. (calcionewws24.com)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy