Fiorentina – Juventus, denunciati sette tifosi: tre bianconeri e quattro viola

Fiorentina – Juventus, denunciati sette tifosi: tre bianconeri e quattro viola

La Juventus ha eliminato la Fiorentina dall’Europa League grazie ad una punizione di Andrea Pirlo, ma la “pratica” tra viola e bianconeri, almeno fuori dal campo, non è ancora chiusa. Nel tardo pomeriggio di ieri è giunta notizia della denuncia di sette tifosi in merito alle gare di campionato, quella…

La Juventus ha eliminato la Fiorentina dall’Europa League grazie ad una punizione di Andrea Pirlo, ma la “pratica” tra viola e bianconeri, almeno fuori dal campo, non è ancora chiusa. Nel tardo pomeriggio di ieri è giunta notizia della denuncia di sette tifosi in merito alle gare di campionato, quella dell’andata dello scorso 20 ottobre disputatasi a Torino e quella di ritorno del 9 marzo al Franchi. I provvedimenti sono stati presi rispettivamente dalla Digos di Firenze e da quella di Torino e coinvolgono tre tifosi bianconeri e quattro viola. In tutti e sette i casi sono state avviate le procedure per emettere il Daspo, che impedirà agli ultras di partecipare alle manifestazioni sportive per diversi anni.

 

 

 

I fatti – Prima della partita di andata del 20 ottobre, tre ultrà bianconeri si resero protagonisti di un furto in piena regola in un bar dello stadio Franchi di Firenze. In tutto, i tre scalmanati hanno prelevato merce per un valore totale di 8.000 euro, distribuita poi ad altri sostenitori della Signora giunti in trasferta per seguire la squadra. Per commettere il furto, sarebbe stato usato un escamotage ‘ingegnoso’: all’interno del bar è stato introdotto un altro tifoso, un piccoletto non ancora identificato, che sarebbe passato attraverso le grate di ferro poste a protezione dell’esercizio. Grazie alla collaborazione della Digos di Torino, i colleghi di Firenze sono riusciti ad identificare un 26enne di Asti, un 34enne di Pesaro e un 44enne di Torino.

(Calcioblog.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy