Ferrero: “Fermeremo anche la Juventus”

Ferrero: “Fermeremo anche la Juventus”

Aveva sperato nella clamorosa vittoria ma alla fine, contro questa Roma, anche un pareggio può bastare specie se ti chiami Sampdoria e grazie a quel punto conservi il terzo posto in classifica, seppure in coabitazione con l’Udinese. “Alla fine sono contento del pari, con poco si campa e con niente…

Aveva sperato nella clamorosa vittoria ma alla fine, contro questa Roma, anche un pareggio può bastare specie se ti chiami Sampdoria e grazie a quel punto conservi il terzo posto in classifica, seppure in coabitazione con l’Udinese.

“Alla fine sono contento del pari, con poco si campa e con niente si muore. Però all’87′ potevamo vincere, se avessimo segnato la Roma si sarebbe svegliata diversamente. Okaka l’ha vista all’ultimo la palla altrimenti avremmo vinto e purgato i romanisti”, spiega con i soliti toni il patron blucerchiato, intervistato da ‘Il Secolo XIX’.

Ferrero però poi ammette la superiorità dei giallorossi: “Penso che la Roma sia una grande squadra con nomi noti in un campionato a parte, quello tra i giallorossi e la Juventus”.

 

 

Quindi ecco la minaccia ai bianconeri: “Hanno avuto fortuna che la Roma l’abbiamo trovata noi. Comunque quando andremo a Torino faremo due goal pure a loro”.

Il presidente della Sampdoria spiega cosa lo ha spinto a prendere le redini del club dalle mani di Garrone: “A me piace vincere, però ha ragione Mihajlovic, il salto di qualità nella mentalità dei ragazzi va sottolineato. Avanti così. Io non sono uno che s’accontenta, mi piace vincere e sono venuto a Genova per fare qualcosa di speciale. L’ho detto subio, la parte sinistra della classifica è elegante, quindi da Sampdoria”.

E sul capitolo stadio rivela: “Ho parlato con gli esperti. Si può intervenire, cercando di creare un mix di sintetico ed erba. Lo hanno già fatto in altri impianti. Se in tutte le grandi città si pensa e lavora a nuovi impianti, perché non si deve farlo a Genova?”.

Infine ecco la rivelazione che non ti aspetti. “Ero andato a Londra per acquistare Balanta. Ma erano talmente tanti i procuratori attorno al calciatore che mi hanno offerto persino di comprare un club”. La Sampdoria, però, al momento può sicuramente bastare.

 

Goal.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy