EXTRA – Sulle orme dei papà. Zidane, Maldini, Beckham, i campioni del futuro?

EXTRA – Sulle orme dei papà. Zidane, Maldini, Beckham, i campioni del futuro?

Confronti impari e traumi psicologici, oppure gloria che si ripete generazione dopo generazione. La vita dei figli delle leggende del calcio può essere dura o in discesa. L’esempio peggiore? Edinho, figlio di Pelé: nonostante avesse scelto di fare il portiere, poca gloria e tanti problemi, tra droga e un arresto…

Confronti impari e traumi psicologici, oppure gloria che si ripete generazione dopo generazione. La vita dei figli delle leggende del calcio può essere dura o in discesa. L’esempio peggiore? Edinho, figlio di Pelé: nonostante avesse scelto di fare il portiere, poca gloria e tanti problemi, tra droga e un arresto per riciclaggio. All’estremo opposto Diego Forlan: suo padre e suo nonno (materno) avevano vinto la Copa America: c’è riuscito anche lui, da protagonista. Ma questo è il passato: oggi ci sono altri figli di grandi calciatori pronti a spiccare il volo. Thiago Messi, Cristiano Ronaldo Junior e Benjamin Aguero (con una parte di patrimonio genetico anche di Maradona), sono troppo piccoli, per altri è arrivato o si avvicina il momento della verità.

 

MALDINI III — Da noi l’ultimo fiore sbocciato nella Primavera è quello di Christian Maldini: esordio nella categoria, dopo un brutto infortunio al ginocchio: subito gol e pagine sui giornali. Christian fa il difensore, come il padre, ha 18 anni e nasce centrale. Spesso, però, gioca anche sulla sinistra: vuoi mettere schierare un Maldini in fascia? Per i Maldini siamo alla terza generazione, e la possibilità di sfondare è doppia: c’è anche Daniel, 13 anni, che di professione fa l’attaccante.

TRIPLO BECKHAM — Dividere le responsabilità e diversificare: può essere una soluzione quando le pressioni e aspettative sono troppo grandi. Prendete Brooklyn Beckham, 15 anni: papà è stato forse uno dei più grandi fenomeni mediatici del calcio (non malaccio anche sul campo, a dirla tutta), la mamma una Spice Girl, i tabloid hanno appena smesso di campare sulla coppia che potrebbero iniziare con lui. Ha firmato con l’Arsenal, è un centrocampista, è il primo di una dinastia annunciata: anche Romeo (13 anni) e Cruz (10) danno già del tu al pallone. Da qui a dire che sfonderanno, è tutto un altro discorso. (gazzetta.it)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy