EXTRA JUVE – L’Heysel sarà abbattuto e ricostruito

EXTRA JUVE – L’Heysel sarà abbattuto e ricostruito

Questa volta Bruxelles fa sul serio e, dopo l’annuncio a fine maggio dell’intenzione di abbattere e ricostruire lo stadio dell’Heysel, è arrivato ora l’accordo politico con la firma dei primi documenti per procedere. E il concomitante lancio ufficiale della candidatura della capitale belga per l’Euro 2020, con l’invio di una…

Questa volta Bruxelles fa sul serio e, dopo l’annuncio a fine maggio dell’intenzione di abbattere e ricostruire lo stadio dell’Heysel, è arrivato ora l’accordo politico con la firma dei primi documenti per procedere. E il concomitante lancio ufficiale della candidatura della capitale belga per l’Euro 2020, con l’invio di una dichiarazione d’intenti cofirmata anche dalla Federazione calcio belga e indirizzata all’Uefa. L’intesa è stata siglata dai governi federale, fiammingo e di Bruxelles, indicando che il nuovo impianto sarà di preferenza dotato di una pista d’atletica (in modo da poter garantire in futuro lo svolgimento anche del Memoriale Van Damme), di una tribuna amovibile e senza copertura totale. Il nuovo stadio costerà attorno 300 milioni di euro, senza alcun finanziamento pubblico.

AL POSTO DI UN PARCHEGGIO— Confermata anche la location: al posto del parcheggio adiacente all’attuale Roi Baudoin, dove il 29 maggio 1985 persero la vita 39 persone di cui 32 italiani per la finale della Coppa Campioni Juventus-Liverpool, e alla cui memoria è dedicata una targa commemorativa sul muro dell’attuale stadio. Il premier belga Elio Di Rupo, su sollecitazione del vicepresidente della Commissione Ue Antonio Tajani, durante l’estate ha però assicurato che la memoria delle vittime verrà preservata e che sopravviverà alla distruzione dell’Heysel.

gazzetta.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy