EXTRA JUVE – Ancora tribunale per Moggi

EXTRA JUVE – Ancora tribunale per Moggi

E’ calato finalmente il sipario sulla lunga battaglia giudiziaria che vedeva l’attore Gianfelice Facchetti, figlio dell’ex bandiera dell’Inter, Giacinto, opposto al giornalista, Michele Criscitiello. Dopo oltre tre anni di schermaglie, il Tribunale di Milano ha assolto per non aver commesso il fatto il popolare volto di Sportitalia (ora Lt Sport),…

E’ calato finalmente il sipario sulla lunga battaglia giudiziaria che vedeva l’attore Gianfelice Facchetti, figlio dell’ex bandiera dell’Inter, Giacinto, opposto al giornalista, Michele Criscitiello. Dopo oltre tre anni di schermaglie, il Tribunale di Milano ha assolto per non aver commesso il fatto il popolare volto di Sportitalia (ora Lt Sport), che era stato citato in giudizio da Facchetti jr a causa delle dichiarazioni rilasciate dall’ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi, anch’egli querelato, durante la trasmissione “Notti Magiche”, andata in onda su Sportitalia il 23 ottobre 2010. Secondo la tesi sostenuta all’epoca dal pm, Moggi, dichiarando nell’intervista di “rivolgersi a Javier Zanetti”, capitano dell’Inter, lasciò “falsamente intendere che lo stesso Giacinto Facchetti avesse commesso reati quali quelli da lui commessi e per i quali procede l’autorità giudiziaria di Napoli”.

La vicenda, però, sembrava ormai chiusa nella Primavera del 2012, quando il procedimento penale a carico di Michele Criscitiello era stato archiviato con una sentenza di “non luogo a procedere” emessa dal Gup del Tribunale di Milano.
L’attore, però, non si è rassegnato e ha deciso di proseguire con questa telenovela, presentando ricorso contro l’archiviazione della querela per diffamazione. Richiesta accolta all’inizio di quest’anno dalla Cassazione, che ha annullato la sentenza di archiviazione e rinviato gli atti ad altro gip.
Come spesso accade, però, nell’ultima puntata ha trionfato la verità. L’attore Gianfelice Facchetti ha perso la sua partita contro Michele Criscitiello. Decisivo il grande lavoro dell’avvocato avellinese Alberico Villani che, coadiuvato dallo studio bergamasco Di Cintio-Ferrari, ha smontato il friabile castello accusatorio.
Una notizia che non piacerà di certo ai media vicini all’Inter e soprattutto al solito quotidiano “pink”, che non ha mancato di fornire ragguagli sull’epica battaglia giudiziaria di Facchetti Jr contro Criscitiello e Moggi. Come ai bei tempi di calciopoli, quando difendeva Facchetti senior e la sua Inter, salvo poi essere smentita dalla relazione del procuratore Palazzi che ha bastonato e “condannato” i nerazzurri (poi salvati dalla prescrizione).

fonte: tuttomercatoweb.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy