EXTRA – Boca, presentazione Osvaldo: “Qui è un sogno, aspetto Tevez…”

EXTRA – Boca, presentazione Osvaldo: “Qui è un sogno, aspetto Tevez…”

Una settimana dopo la firma con il Boca Juniors, Daniel Osvaldo è stato presentato ufficialmente: “Per me è un sogno, gli unici dubbi che ho avuto riguardavano la mia famiglia; le mie figlie vivono in Italia. Negli allenamenti di questi giorni mi sono sentito bene, era un po’ che non…

Una settimana dopo la firma con il Boca Juniors, Daniel Osvaldo è stato presentato ufficialmente: “Per me è un sogno, gli unici dubbi che ho avuto riguardavano la mia famiglia; le mie figlie vivono in Italia. Negli allenamenti di questi giorni mi sono sentito bene, era un po’ che non scendevo in campo ma mi sono sentito in forma. Sono venuto più volte a vedere il Boca ma mai come giocatore. Morivo dalla voglia di giocare nel Boca, sono ansioso e non vedo l’ora di iniziare”. E poi chiama Carlos Tevez al Boca Juniors: “E’ stato molto importante per il mio arrivo qui, ci sentiamo spesso. Speriamo che possa raggiungerci presto anche lui”. A una settimana dal suo arrivo in Argentina il bomber ex Inter si presenta alla stampa: “Morivo dalla voglia di giocare nel Boca, sono ansioso e non vedo l’ora di iniziare”. L’italoargentino dopo la travagliata esperienza all’Inter  ha scelto la maglia numero 23 e non vede l’ora di scendere in campo. 

 

Il centravanti è stato accolto nel migliore dei modi e spera di ripagare la fiducia dei tifosi del Boca a suon di gol. L’obiettivo di Osvaldo è quello di ripercorrere le orme dei suoi idoli che hanno indossato proprio la casacca gialloblu:  Ringrazio tutti per l’affetto che mi hanno dimostrato, spero di ripagare i tifosi con tanti gol e tanta gioia, in questi giorni sono stati impressionanti. Non c’è nessuna tifoseria al mondo come questa, anche quella della Roma era passionale ma è diverso. Da piccolo il mio idolo era Riquelme ma mi piacevano anche Palermo, Tevez, Schiavi, Serna e molti altri. Da bambino scappavo per assistere alle partite in questo stadio in mezzo a quelli che ora sono i miei tifosi. Le differenze con il calcio italiano sono molte, nell’ultimo anno ho vissuto molti cambiamenti ma ora sono qui e non parlo di altri club. Vedremo come andrà, passo dopo passo”.Evitate le polemiche con l’Inter: “Non parlo di altri club”. >

Il presidente del club Angelici ha poi aggiunto: “Sin dal primo giorno in cui ho l’ho sentito, Daniel mi ha detto che era malato di Boca. Siamo molto felici di poterlo presentare oggi come nuovo rinforzo per la nostra squadra. Il suo contratto termina il 30 giugno ma c’è la possibilità che rimanga qui se dovessimo andare avanti in Copa. La trattativa è stata semplice, non abbiamo dovuto convincerlo; lui voleva venire e noi volevamo che venisse, manca poco per vederlo protagonista” (vavel.com)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy