Euro2016, Morata: “Vorrei fare 30 gol all’anno, sogno di vincere l’Europeo”

Euro2016, Morata: “Vorrei fare 30 gol all’anno, sogno di vincere l’Europeo”

Il centravanti spagnolo ha parlato anche dei suoi compagni di squadra Pogba ed Evra, rivali per la vittoria finale in Francia

TORINO – Intervistato da L’Equipe il bomber della Juventus Alvaro Morata ha parlato della sua esperienza in Nazionale e dei suoi sogni per il futuro: “Bisogna sempre credere nelle proprie doti, ero abituato alla Juventus dove l’erba è molto alta, la palla non va mai troppo velocemente, all’inizio ero nervoso, avevo difficoltà a toccare il pallone con Iniesta, Fabregas, Mata…Non è facile passare da una generazione a un’altra ma abbiamo una squadra più forte oggi rispetto a quella che vinse nel 2008. La squadra è completa, ha già ottenuto vittorie, nella nostra squadra ci sono cinque o sei giocatori come De Gea, Carvajal, Koke, Thiago, Bartra con cui ci conosciamo alla perfezione. Il mio sogno è di vincere Euro 2016 e di fare il gol decisivo, farei di tutto per questo. Non vi mentirò, mi piacerebbe fare trenta gol a stagione, ma se posso farne quattordici o quindici e vincere tutto, allora non mi lamento, ho segnato nella finale con il Milan di Coppa Italia, un altro con il Bayern quando non eravamo ancora eliminati, gol che mi è stato annullato, nei momenti importanti si può contare su di me. Ci sono calciatori che hanno segnato di più di me, che hanno avuto più continuità ma io ho giocato molte gare importanti in questi ultimi anni e credo di aver mostrato il mio carattere. In Champions ho fatto sette gol in due anni, tutti importanti, segnare 18 gol in Italia non è come in Spagna. Quando siamo partiti, Evra mi ha detto, ti auguro buona fortuna, ma anche di non incontrarci perché ti elimineremo. Gli ho detto che non sarebbe stato facile.” Intanto Mascherano si allontana: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy