EDITORIALE – Quando un pareggio vale una vittoria

EDITORIALE – Quando un pareggio vale una vittoria

(di FRANCESCO REPICE – Radiocronista “Tutto il Calcio minuto per minuto”) Una grande dimostrazione di forza. Questo è quanto dimostrato dalla Juventus nella serata dello stadio Olimpico. A volte un pareggio sudato conta più di una vittoria episodica, magari fortunata. “Ora tutti avranno capito perchè siamo primi in classifica” ha…

(di FRANCESCO REPICE – Radiocronista “Tutto il Calcio minuto per minuto”)

Una grande dimostrazione di forza. Questo è quanto dimostrato dalla Juventus nella serata dello stadio Olimpico. A volte un pareggio sudato conta più di una vittoria episodica, magari fortunata. “Ora tutti avranno capito perchè siamo primi in classifica” ha tuonato Conte alla fine dei 90 minuti con la Lazio. Ineccepibile. Pura e semplice verità. In quella situazione obiettivamente complicata -un gol sotto e un uomo in meno- poche squadre sarebbero riuscite a non perdere. La Juventus tra queste.
Tutto è bene ciò che alla Juve finisce bene quindi. Con qualche distinguo da fare. Lo spoglatoio dei campioni d’Italia, granitico fino a prova contraria, dovrà resistere a qualche scossa squisitamente extracalcistiche. Secondo aspetto da non sottovalutare, la Roma di Rudi Garcia continua a vincere senza se e senza ma.

Non solo, il club capitolino continua a rastrellare giovani talenti ipotecando il futuro, laddove la Juventus arranca per colpe proprie e bizzarrie altrui. Come se non bastasse a Roma sta per sbarcare dalla Cina un colosso della finanza mondiale che eleverà i giallorossi al rango delle grandissime d’Europa, specie sotto l’aspetto economico. Forse, per tutti questi motivi Antonio Conte ultimamente sembra un pò troppo nervoso. Sono giorni decisivi in casa Juve. Anche per il futuro dell’allenatore.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy