JUVE DI NUOVO TRA LE GRANDI

JUVE DI NUOVO TRA LE GRANDI

di FRANCESCO REPICE (radiocronista Tutto il Calcio Minuto per Minuto) TORINO – La notizia del dopo-partita è che la Juve ha giocato da pari a pari con il grande Real. Non è cosa da poco e, soprattutto, non è un concetto contestabile: in 180 minuti i bianconeri hanno dimostrato di…

di FRANCESCO REPICE (radiocronista Tutto il Calcio Minuto per Minuto)

TORINO – La notizia del dopo-partita è che la Juve ha giocato da pari a pari con il grande Real. Non è cosa da poco e, soprattutto, non è un concetto contestabile: in 180 minuti i bianconeri hanno dimostrato di non essere inferiori ai Galacticos di Carlo Ancelotti. Come mai allora la Juventus è ultima nel girone dietro anche al Galatasaray e al Copenaghen?
La risposta a quest’altrettanto evidente dato di fatto però, contiene un’implicita critica alla gestione Champion’s di Antonio Conte. Perchè alla luce di quanto si è visto sul campo, il tecnico bianconero ha fin troppo sottovalutato i suoi giocatori con delle dichiarazioni e delle conferenze stampa che, evidentemente, hanno minato il clima nello spogliatoio e fatto calare l’autostima del gruppo.

Non c’è critica però senza autocritica, visto che tutti i commentatori, e tra questi certamente chi scrive, consideravano il gap tra la Juve e le grandi del continente, quindi anche il Real, assolutamente incolmabile. Errore! Il campo, giudice inappellabile, ha emesso il suo verdetto. Resta ora da capire se i giocatori, con un minimo di fiducia in più da parte di tecnico, società e giornalisti, avrebbero potuto racimolare qualche punto in più per una qualificazione agli ottavi comunque ancora apertissima.
E questa è l’altra notizia del dopo-partita con il Real; più che una notizia, un insegnamento impartito dai giocatori a tutto ciò che li circonda, anche l’allenatore: la Juve da ieri sera è tornata grande tra le grandi d’Europa ed ora nessun traguardo può esserle precluso.

juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy