Dybala: “E’ facile giocare con Higuain. Vogliamo iniziare l’avventura in Champions”

Dybala: “E’ facile giocare con Higuain. Vogliamo iniziare l’avventura in Champions”

La Joya ha anche parlato della vittoria di ieri contro il Sassuolo

TORINO – Intervistato da Sky Sport Paulo Dybala ha parlato dell’inizio di stagione e di cosa è cambiato rispetto all’anno scorso con l’arrivo di Higuain: “Il mister mi chiede di stare vicino ai centrocampisti e di aiutare i compagni a uscire palla al piede. Mi piace, abbiamo elementi di qualità ed è facile trovare l’uno due. Stiamo cercando di migliorare nel palleggio: abbiamo tanti giocatori tecnici e dobbiamo sfruttarne la qualità. Ho visto che se la palla fosse passata si sarebbe trovato con la porta spalancata davanti. Se fosse passata credo che sarei stato applaudito, invece l’ha fermata il difensore e ora dicono tutti che avrei dovuto tirare… Se posso cerco sempre di servire i miei compagni. Con Higuain mi trovo molto bene, è facile giocare con lui visti i suoi movimenti. Io lui e Mandzukic insieme? Penso si possa fare, l’ho detto già dopo la partita contro l’Espanyol, quando avevamo provato, ma dipenderà dal mister. Siamo abituati al 3-5-2, ma a volte si può cambiare. Il mister ci ha chiesto di entrare carichi e di mettere pressione agli avversari nei primi minuti. Poi siamo stati un po’ leziosi e probabilmente con un gol in più o chiudendo il primo tempo sul 3-0 sarebbe stato tutto più semplice. Dobbiamo migliorare da questo punto di vista e concedere meno. Ho tantissima voglia di giocare questa Champions. Penso che possiamo fare un grande torneo. Abbiamo i giocatori per farlo. Penso che dobbiamo continuare con la mentalità dell’anno scorso. Dobbiamo ricordare le partite che abbiamo fatto contro il Bayern Monaco che abbiamo dato tutto e siamo stati vicinissimi a passare il turno. Logicamente cercherò di aiutare e dare il massimo in questa partite. Cominciando da mercoledì e speriamo di poter regalare ai tifosi i primi tre punti. Il gol di Pjanic? Oggi, l’ho rivisto e gli ho detto che forse il gol è mio (ride ndr). Noi scherziamo e sono contento, perché lo meritava già con il colpo di testa lo prendevo un po’ in giro per il salto che ha fatto che si è messo tra i due difensori. Quindi ci siamo fatti due risate. La partita contro il Sassuolo? Abbiamo fatto una grande mezz’ora. Abbiamo fatto quello che ci ha chiesto il mister di entrare con aggressività e tanta voglia. E penso che lo abbiamo dimostrato. Poi alla fine siamo un po’ calati però penso che questo con il trascorrere del tempo lo possiamo cambiare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy