Due partite in notturna. Problema per i bambini

Due partite in notturna. Problema per i bambini

TORINO – I bambini vanno a nanna presto. In Lega si è parlato anche di questo. No, i presidenti non sono impazziti, ma semplicemente hanno preso in esame l’iniziativa di portare i bambini under 14 delle scuole calcio della Figc nelle curve squalificate per i cori razzisti o di discriminazione…

TORINO – I bambini vanno a nanna presto. In Lega si è parlato anche di questo. No, i presidenti non sono impazziti, ma semplicemente hanno preso in esame l’iniziativa di portare i bambini under 14 delle scuole calcio della Figc nelle curve squalificate per i cori razzisti o di discriminazione territoriale. E siccome il primo club a sperimentare l’operazione, nata da un’idea di Tuttosport, sarà la Juventus, la Lega si è posta il problema che le due “partite dei bambini” sono entrambe programmate in notturna. Da qui la riflessione: perché non anticiparle alle 15? Già, perché? Fondamentalmente perché c’è il calendario televisivo da riordinare, ma l’impressione è che almeno una delle due partite possa essere sistemata a un orario più consono al pubblico di giovanissimi che affollerà allegramente lo Juventus Stadium.

(fonte tuttosport.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy