Del Piero: ecco i miei 10 atleti del 2012…

Del Piero: ecco i miei 10 atleti del 2012…

L’ex capitano bianconero Alessandro Del Piero, tramite il proprio sito ufficiale alessandrodelpiero.com, ha ripercorso un anno di sport, divertendosi a stilare una lista dei dieci atleti dell’ anno secondo lui. Ecco dunque la “classifica” personale di Pinturicchio: “Come ogni anno, da grande appassionato di sport mi diverto a trovare i…

L’ex capitano bianconero Alessandro Del Piero, tramite il proprio sito ufficiale alessandrodelpiero.com, ha ripercorso un anno di sport, divertendosi a stilare una lista dei dieci atleti dell’ anno secondo lui. Ecco dunque la “classifica” personale di Pinturicchio:

“Come ogni anno, da grande appassionato di sport mi diverto a trovare i dieci (ovviamente, numero scelto non a caso!) personaggi dell’anno, secondo il mio personale – e molto sindacabile… – giudizio. Non è una classifica ma una rassegna, sia pure lacunosa, di “numeri uno” che mi hanno emozionato, colpito, esaltato in questo splendido anno di sport, segnato da una memorabile edizione dei Giochi Olimpici e Paralimpici, a Londra. Tutti i medagliati azzurri – e ovviamente non solo – meritano una menzione speciale… Cosi come la nazionale spagnola di calcio che ha realizzato un’impresa mai riuscita nella storia: vincere Europeo, Mondiale ed Europeo tutti in fila! Ma ecco qui il mio elenco per questo 2012…

10. Michele Frangilli
Tiratore con l’arco, medaglia d’oro per l’Italia a Londra 2012. Il “10” gli spetta di diritto. Per far vincere i suoi compagni, e battere gli Usa, Frangilli doveva tirare al centro del bersaglio: l’oro sarebbe arrivato solo con il “10”, con un unico tiro a disposizione, l’ultimo. Non ha fallito. Grandissimo!

9. Lebron James
Con i miei Lakers lontani dall’anello, non resta che celebrare uno dei più grandi talenti della storia della pallacanestro. Che i Miami Heat dei Big Three vincessero il titolo Nba era da pronostico, ma nulla è scontato. Certo, se hai Lebron in squadra, tutto è più semplice…

8. Josefa Idem
Mito per longevità e continuità di risultati, lotta fino all’ultimo per la medaglia anche a Londra 2012, la sua ultima Olimpiade (ma sarà vero?). Campionessa con e senza canoa, esempio per tutti gli sportivi.

7. Sara Errani
Il tennis femminile azzurro ci ha abituato a grandi soddisfazioni, dopo Flavia Pennetta e Francesca Schiavone, il 2012 è stato l’anno di Sara Errani, da sola e in doppio con Roberta Vinci (coppia numero uno al mondo!). Straordinaria finale al Roland Garros, top ten… Complimenti Sara!

6. Francesco Molinari
Ha fatto parte della squadra europea che ha conquistato una memorabile Ryder Cup, e lo ha fatto da protagonista. Il golf italiano può vantare dei talenti straordinari e Francesco in questo 2012 ne è stato il portabandiera. Dato che io mi dedico ancora al calcio…

5. Roger Federer
Ha tolto i verbi al passato legati al suo nome: non più “è stato il numero uno” ma “è il numero uno”. Rimanere in alto è pià difficile che arrivarci, tornarci quando in pochi ci avrebbero scommesso è da fuoriclasse assoluto. La sua vittoria a Wimbledon è stata immensa, mi auguro che molto presto possa ritrovare come avversario in finale Rafa Nadal (in bocca al lupo, Rafa!)

4. Michael Phelps
Nel 2012 ha dato l’addio alle gare il più grande nuotatore di tutti i tempi, Michael Phelps. Lo ha fatto conquistando a Londra quattro ori e due argenti olimpici, atleta più medagliato di sempre nella storia dei giochi. Come tutti i grandi, ha saputo emozionarsi per l’ultimo trionfo come per il primo. Un grande esempio.

3. Tania Cagnotto e Francesca Dallapè
Piccolissima consolazione per le due ragazze azzurre dei tuffi, esempio di talento, grazia e sportività. Il numero 3, inteso come terzo gradino del podio, se lo sarebbero meritate a Londra, in coppia e da sola (Tania Cagnotto). Purtroppo è andata male, anche in questo caso questione di verdetti discutibili, ma accettati non senza una lacrima, che presto ha lasciato spazio a nuovi sorrisi. Davvero ammirevoli, come le ragazze che invece il podio l’hanno conquistato, ancora una volta, e ci sono salite addirittura su tutti e tre i gradini: le fiorettiste azzurre Elisa Di Francisca, Arianna Errigo e la nostra portabandiera Valentina Vezzali, garanzia di vittoria!

2. Alex Zanardi
Simbolo del movimento paralimpico azzurro, Alex Zanardi ha centrato l’ennesima impresa della sua vita ai Giochi di Londra che hanno sancito la definitiva affermazione – se ancora ce ne fosse bisogno – di questi fantastici super atleti. Tra gli altri, cito anche Cecilia Camellini, che ci ha regalato le medaglie che non sono arrivate da Federica Pellegrini. Che però sono convinto si rifarà a Rio, perché era e rimane una campionessa di razza purissima!

1. Usain Bolt
La regina dei Giochi Olimpici, l’atletica. Il re dei Giochi Olimpici, Usain Bolt. Vince, anzi ri-vince, 100, 200 e staffetta 4×100 con la sua Giamaica. Non ci sono parole per definire questo campione e le sue immense imprese. La leggerezza e il sorriso con i quali affronta le gara più delicate e importanti spiega molto del suo essere atleta fuori dal comune. Fuoriclasse, appunto.

Da sportivo, da grande appassionato, grazie a tutti coloro che hanno onorato lo sport. E auguri a tutti per un 2013 altrettanto esaltante, anzi di più! Buon anno! Alessandro”.

 

Juvenews.eu 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy