Davids-Moggi incontro a Milano: “Lo aiuto a diventare allenatore”

Davids-Moggi incontro a Milano: “Lo aiuto a diventare allenatore”

MILANO – Un caffè e due chiacchiere fra ricordi (quasi tutti belli) e progetti (molto interessanti). Metti un pomeriggio intorno a un tavolino Edgar Davids e Luciano Moggi: viene fuori un momento di amarcord juvetino che potrebbe “commuovere” molti tifosi bianconeri. Non si erano lasciati esattamente bene, quando l’olandese non…

MILANO – Un caffè e due chiacchiere fra ricordi (quasi tutti belli) e progetti (molto interessanti). Metti un pomeriggio intorno a un tavolino Edgar Davids e Luciano Moggi: viene fuori un momento di amarcord juvetino che potrebbe “commuovere” molti tifosi bianconeri. Non si erano lasciati esattamente bene, quando l’olandese non volle rinnovare il contratto e se ne andò, via Barcellona, all’Inter. “Ma non mi fece arrabbiare per quello”, ride oggi l’ex dg bianconero: “Mi faceva più arrabbiare il fatto che lui volesse fare il regista… Ah, se mi avesse dato retta. Ora l’ha ammesso che avrebbe dovuto ascoltarmi. Vabbè, rimane un bravo ragazzo a cui sono affezionato. Ed è stato un grandissimo giocatore. Ora potrebbe fare l’allenatore: ha lasciato la società inglese nella quale lavorare e si sta guardando intorno. cercherò di dargli una mano, se la merita. E poi secondo me potrebbe davvero essere un bavo tecnico: non so ancora valutarlo sotto il profilo strettamente tattico, ma il carisma, la grinta e la capacità di leadership non gli mancano di certo”.
 
AMBASCIATORE – Negli ultimi tempi, Davids ha lavorato per la Juventus, partecipando come uomo immagine alle trasferte “commerciali”in Australia e in Giappone, dove è andato a presentare la tournée estiva dei bianconeri (a Sydney) e lanciare la “Juventus lounge” (a Tokyo, isieme ad Andrea Agnelli).

 

fonte: tuttosport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy