CONTE, tra sogno e realtà

CONTE, tra sogno e realtà

VINOVO- Antonio Conte, è i ntervenuto ai microfoni dei cronisti nella classica conferernza stampa che precede la sfida contro il Pescara. Ecco quanto evidenziato da Juvenews.eu Per cercare di raggiungere questo obiettivo, sarebbe qualcosa di bello e spettacolare qualcosa di meravigliosi, concentriamoci, dobbiamo essere concentrati.Qualcuno ha chiesto di riposare? Un…

VINOVO- Antonio Conte, è i ntervenuto ai microfoni dei cronisti nella classica conferernza stampa che precede la sfida contro il Pescara. Ecco quanto evidenziato da Juvenews.eu

Per cercare di raggiungere questo obiettivo, sarebbe qualcosa di bello e spettacolare qualcosa di meravigliosi, concentriamoci, dobbiamo essere concentrati.

Qualcuno ha chiesto di riposare? Un commento su un possibile campionato riserve di lunedì?

“Innanzitutto non penso che qualcuno mi cheda di riposare se lo faccio riposare decido io. Le scelte spettano me, ne qualcuno deve avanzare le richieste. Chi è stanco contro i Bayuern lo sarà anche con i l Pescara. Farò delle valutaizoni c’è gente che ha giocato tanto, tra Coppa Italia Champions e Campionato. C’è gente che non fa lavori specifici da tanto. Qualcuno sicuramente non riposerà e lavorerà. Poi c’è la presenza di Storari domani in porta perchè Buffon aveva accusato un attacco influenzale dopo l’ Inter che lo ha debilitato. Si è allenato non benissimo siccome dietro di lui c’è un portiere di grande esperienza. Gigi  preferisco che si curi bene e stia bene. Domani ci sarà spazio per Marco. Non avessi una garanzia come dodicesimo, chiederei a Gigi uno sforzo, ma siccome lui è afdicabile non chiedo lo sfrozo a Gigi. Campioanto riserve? Vedo che negli altri campioanti utilizzano questo tipo di soluzione. Al dil à di qualsiasi decisione che si possa prendere, se possono portare buoni frutti sono favorecvole se invece portano dei cattivi frutti, credo che la decisioni spetti alla Figc, tenendo conto di tutte le situazioni e trovare una soluzione che permetta atutti di crescere senza togliere posti di lavoro a tutti.”

Alcuni tifosi sarebbero delusi dal solo bis in campioanto. La tribuna di Monaco di Anelka si può motivare?

” Scelta tecnica. Giaccherini è andato in tribuna, ricordo che gioca in nazionale. Ha un cognome proletario e vi dimenticate di lui. Innanzitutto lo scudetto bis deve ancora essere conquistato che sia chiara questa cosa. Non bisogna perdere di vista le realtà tutti, tutti. E la realtà dice che in pochissimi mesi, 17 o 18 ha vinto un scudetto una supercoppa, è di nuovo prima in campionato, ha giocato u nquarto di finale. La Juventus i npochi mesi si è rialzata da due settimi posti da una bomba come Calciopoli ed è tornata ad essere protagonista in Italia da non perdere di vista, mai, ne io ne la società ne i calciatori e ne i tifosi. Devono capire che sta accadendo qualcosa di straordinario, se le vittorie pensi che le inventi dall’ oggi al domani. Vincere è un verbo facile da pronunciare e difficile da attuare. Chi lo pronuncia facilmente è perchè non ha vinto mai. Scelgo chi sta meglio tra gli attaccanti.”

Marchisio potrebbe anche lui riposarsi in turno?

” Nessuno mi ha informato di questa sua tonsillite non mi ha avvisato nessuno, i medici me lo dicono. Non penso, altirmenti mi arrabbierei con lo staff medico. Penso che questa tonsillite sia stata inventata di punto in bianco. Chi vive più a contatto con lui. Non ne so nulla. Sta bene, è vivo e vegeto, sta bene (ride ndr).”

Squalifiche di Chiellini e Barzagli. Si sta un pò esagerando sulle squalifiche e  sulle ammonizioni?

“Si sta estremizzando su tutto. Si va sempre a cercare la polemica e non andare dentor all’ aspetto tecnico, perchè qualcun onon ci arriva. Si sta estremizzando tanto su tutto. Dispiace perchè alla fine la partita viene messa i nsecondo piano. Noi abbiamo affrontato una partita contro l’ inter dove le abbiamo date e le abbiamo subite. Uno non fa calcoli. I tre punti del Pescara e dell’ Inter sono gl istessi. Domani voglio rivedere la bava alla bocca come sempre. Il campionato è una cosa reale. Dobbiamo cercare di rivincere l oscudetto. Le atre cose sono irreali sono dei sogni, c’è ua bassisima percentuale di realizzazione.”

Questo clima di attesa se dovesse cntinuare anche per il tuo lavoro futuro qui a Torino?

” Il pmio percorso si completerà quando non avrò più entusiasmo allora li si fermerà il percorso. Ora c’è entusiamo e vogliamo bissare lo scudetto. Se qualcun’altro ha sottovalutato questo aspetto allora gli dico di ritornare con i piedi per terra non siamo presuntuosi. Capisco bnenissimo il tifoso che vuole vincere e che non fa valutazioni tecniche. Il tifoso vuole vincere. La tradizione della Juventus è quella di una squadra che ha vinto in passato. E’ successo qualcosa di brutto che ha spaccato una società. Ci vuole la pazienza di tornare a livelli alti. I miracoli a volte riescono quest’anno ne stiamo facendo un alktro. Se qualcuno pensa che si brucino le tappe senza cadere, senta intoppi e cadute siamo lontani anni luce. Dobbiamo guardare alla realtà dei fatti. Centriamo questo obiettivo poi possiamo festeggiare. Tutto il resto ci serve per crescere e capire la strada da percorrere. Se qualcuno lo fa ribadire a priori per capire dove siamo.”

In Europa due scudetti di fila non li hanno vinto in molti. Cali di tensione li hai i visti dopo Monaco? Come sta Asamoah e Marrone giocherà titolare?

” Cali di tensione non li ho visti e non ci saranno. Domani la sqaudra avrà la bava alla bocca, sarebbe importante aggiungere u naltro mattone e vedere il traguardo finale. Contro il Pescara è più importante del ritorno con i lBayern, cercheremo di fare l’ impresa. Dobbiamo cercare di fare i tre punti. Marrone giocehrà ed anche Asamoah giocheraà. Il Ghanese ha avuto un periodo di fatica, qualcuno me lo aveva detto. Dopo la Coppa d’ Africa, potrebebro esserci dei problemi di recupero. Tornando indietro lo avrei fatto riposare anche 10 giorni. Per fortuna chi c’è dietro sta facendo bene. Ho grandissima fiducia su Asa. Se dovessimo prendere altri giocatori africani li farò riposare 10 giorni.”

Prima parlavi di qualcuno sugli obiettivi reali e sui sogni?

” Assolutamente no. Anzi, anzi. Io e la società abbiamo un unico pensiero. Ogni anno ci poniamo degli obiettivi, quello nostro è uno discrescita. Ogni anno dobbiam oentrare i nChampions. Poi magari, non lo so, poi bisognerà vedere chi vincerà. Centrare la Champions significa che entrano soldi nelel casse. Il nostro obiettivo è quell odi centrare la Champions. Quando lo raggiungeremo non sarà mai un fallimento.”

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy