Conte: “Partirò dal blocco Juve”

Conte: “Partirò dal blocco Juve”

TORINO – Oggi, all’Hotel Parco dei Principi di Roma, si è svolta la conferenza stampa di Antonio Conte. L’ex allenatore della Juventus è stato presentato come nuovo ct della Nazionale italiana. C’è qualcosa che l’ha ferita dopo l’addio dato alla Juve? La società ha messo un veto su un possibile…

TORINO – Oggi, all’Hotel Parco dei Principi di Roma, si è svolta la conferenza stampa di Antonio Conte. L’ex allenatore della Juventus è stato presentato come nuovo ct della Nazionale italiana.    

 

C’è qualcosa che l’ha ferita dopo l’addio dato alla Juve? La società ha messo un veto su un possibile approdo ad un altro club italiano?   

“Mah.. in questi giorni ho letto molto poco, certo con gli amici un po’ si legge ed ho visto che sono state fatte tante supposizioni. In maniera molto semplice vi dico che dopo tre anni di successi eravamo arrivati ad una conclusione di un ciclo. Con la società ci siamo resi conto che il tutto si era concluso e che sarei dovuto andare via. Per il bene di tutti abbiamo deciso di concludere l’avventura insieme”.    

Ha dato l’addio alla Juventus perché condannato a vincere?    

“Io vivo per la vittoria, sapete che per me esiste una differenza tra vincere e perdere e corrisponde a vivere o morire. Quando perdo, spero che capiti poche volte con la Nazionale, per me e la mia famiglia è come se fossi in morte apparente. Sono qui per diffondere la mia mentalità anche perché non sono arrivato in un momento facile per l’Italia”.       

La sua intenzione è quella di conquistare tutti i tifosi italiani?      

“Sono orgoglioso di poter rappresentare un intero paese, specialmente se questo paese è l’Italia. il passaggio da allenatore a ct sarà molto difficile ma sono sicuro che ci riuscirò. Diventare selezionatore è molto complicato per questo le Nazionali si affidano ai blocchi di certe squadre: la Spagna si affida a Barcellona e Real Madrid, la Germania al Bayern. Per quanto mi riguarda partirò dal blocco juve. Dovrò essere bravo ad ottimizzare il tutto anche lavorare solo con 10 giorni al mese sarà complicato”.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy