Conte: “Ci criticano, ma noi siamo sempre lì”

Conte: “Ci criticano, ma noi siamo sempre lì”

TORINO – Queste le parole di Antonio Conte nel post-partita a Sky Sport: “Il Napoli è una squadra molto forte, che può ancora crescere. Benitez dice che sono al 75%, noi siamo già spediti. Sono sicuro che lotteranno per lo Scudetto fino alla fine, l’anno scorso sono arrivati secondi… Sarà…

TORINO – Queste le parole di Antonio Conte nel post-partita a Sky Sport: “Il Napoli è una squadra molto forte, che può ancora crescere. Benitez dice che sono al 75%, noi siamo già spediti. Sono sicuro che lotteranno per lo Scudetto fino alla fine, l’anno scorso sono arrivati secondi… Sarà una lotta, anche con Roma, Inter e Fiorentina. Per vedere il fuorigioco di Llorente il guardalinee doveva avere una lente d’ ingrandimento. Mi dispiace che dopo aver dominato una gara in lungo e in largo, mi si venga a chiedere di questo: è sminuente, mi dispiace una domanda del genere. Da uomini di calcio ci si aspettano i complimenti, si possono fare tante altre domande… Dopo un minuto e mezzo potevamo stare già 2-0, Reina è stato il migliore in campo nonostante il 3-0”.

Conte ha aggiunto: “Cosa ha fatto la differenza? La Juventus ha una rosa forte, come il Napoli: abbiamo organizzazione e giocatori di qualità. Abbiamo vinto sul campo a livello strategico e organizzativo, i ragazzi sono stati straordinari. Solo un cieco oggi non potrebbe vedere quello che è evidente. E’ il terzo anno che siamo protagonisti, ma sentiamo sempre parlare benissimo di altri e si dice che la Juve è appagata e non ha fame: noi siamo sempre là, abbiamo vinto due scudetti di fila e per questo è ancora più difficile, perché le altre squadre crescono. Il Napoli ha speso 90 milioni sul mercato. L’ allenatore, oltre ad essere bravo sul campo, deve essere anche psicologo e mettersi nella testa dei ragazzi. Si prendessero tutti le loro responsabilità, non solo noi”.

Infine, il tecnico bianconero ha detto:  “Quando io parlo di investimenti, il mio rapporto con la Società è talmente limpido, che non dico niente di segreto. Sul bel gioco noi abbiamo costruito le nostre fortune: solo un cieco non può notare queste cose. Voi dite sempre le stesse cose, l’anno scorso parlavate benissimo dell’Inter, quest’anno siete partiti in pompa magna con altre squadre, giustamente, ma noi siamo sempre là ed è dura per tutti. Io lo dico sempre: non ci elogiate, mi fate un assist per pungolare ancora di più i miei giocatori”.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy