Conte: “Non dobbiamo cullarci sugli allori”

Conte: “Non dobbiamo cullarci sugli allori”

TORINO – Subito dopo la conferenza stampa Antonio Conte si è fermato ai microfoni di J-TV e ha rilasciato le seguenti informazioni: Una partita perfetta, la Juve è cresciuta nel secondo tempo. “Si una buona Juve, Ha giocato una partita difficile dove devi essere bravo a gestire la situazione, non…

TORINO – Subito dopo la conferenza stampa Antonio Conte si è fermato ai microfoni di J-TV e ha rilasciato le seguenti informazioni:

Una partita perfetta, la Juve è cresciuta nel secondo tempo.

“Si una buona Juve, Ha giocato una partita difficile dove devi essere bravo a gestire la situazione, non prendere ripartenze e sfruttare tutto ciò che arriva”. 

 

Dopo 13 giornate record di punti, un successo che da forza alla squadra in vista della gara di mercoledì.

“È un buon successo, ci son dei momenti in cui devi accelerare, oggi lo abbiamo fatto. Ci son tante partite alla fine e per la Champions sappiamo che è una partita dentro o fuori, che dobbiamo vincere. Mi auguro di vedere uno stadio pronto ad incitare la squadra per poi giocarci tutto in Turchia”.

 

Dopo Firenze hai lavorato meglio sulla concentrazione o l’organizzazione?

“Noi ci lavoriamo sempre. Penso che i ragazzi siano molto intelligenti, che capiscono dove c’è da migliorare. Da questo punto di vista mi sento sereno. Son contento anche per Gigi, non subire gol fa bene. Siamo solo all’inizio, c’è tanto da fare. Ma avere questi ragazzi in squadra, prima di tutto grandi uomini poi grandi calciatori, mi rende sereno”.


LIVORNO – Antonio Conte, nel post partita, è abbastanza soddisfatto della sua squadra che nonostante una partenza sottotono, nel secondo tempo, si è ripresa nel migliore dei modi: “Con avversari che si difendono in undici e sono veloci nelle ripartenze devi avere un buon attacco. Nel secondo siamo stati molto piu’ bravi infatti abbiamo fatto gol in due situazioni importanti”.

All’inizio del campionato sembrava una Juve molto differente da quella della stagione passata: “Si è parlato tanto di una Juve in crisi e senza fame. Ma siamo all’undicesima partita e tutto può succedere. Siamo stati criticati tanto ma ora vorrei evitare troppi elogi per evitare di cullarci sugli allori”.

Elogi per tutti ma soprattutto per Llorente: Dopo un anno di inattività ci poteva stare un periodo di flessione, ora si è adeguato alla nostra idea di calcio. Ha ancora ampi margini di miglioramento e può crescere ancora”.

A che percentuale è questa Juve? “Non saprei dire una percentuale. Abbiamo molta gente fuori e qualcuno non è ancora al massimo della forma. Sono soddisfatto, però, perchè vedo che i ragazzi danno sempre il massimo soprattutto in questo campionato che mi sembra abbastanza difficile visto anche che qualche squadra come Sassuolo o Torino è in grado di fermare le grandi. Poteva succedere anche a noi con il Livorno oggi”.

juvenews.eu

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy