Conferenza Garcia: “La Juventus non è imbattibile, giocheremo con ambizione”

Conferenza Garcia: “La Juventus non è imbattibile, giocheremo con ambizione”

Il pareggio di Manchester ha dato consapevolezza alla Romache si appresta ad affrontare la Juventus in campionato: “Vogliamo chiudere bene questa serie di partite – ha dichiarato Garcia in conferenza -. Per questo giocheremo con ambizione per mettere in difficoltà i bianconeri. Dal punto di vista fisico daremo battaglia su…

Il pareggio di Manchester ha dato consapevolezza alla Romache si appresta ad affrontare la Juventus in campionato: “Vogliamo chiudere bene questa serie di partite – ha dichiarato Garcia in conferenza -. Per questo giocheremo con ambizione per mettere in difficoltà i bianconeri. Dal punto di vista fisico daremo battaglia su ogni pallone”. Per i verdetti è presto però: “Vincere darà un vantaggio psicologico, sono favoriti ma non imbattibili”. 

 

Può fare chiarezza su Castan?
Ha un virus gastro-intestinale. Abbiamo 15 giorni per recuperarlo. Penso che tutti saranno poi disponibili col Chievo
Quale giocatore temete di più?
Non faremo un piano anti-qualcuno. Tevez è il più decisivo, ma la Juve è una squadra completa e di qualità. Non imbattibile. Noi siamo concentrati su noi stessi, mi fido dei miei giocatori
Un pareggio andrebbe meglio a voi o alla Juve?
Dipende da che partita sarà. La vogliamo giocare e spero di vedere un bel calcio perché sarà vista in tutto il mondo. Facciamo pubblicità al calcio italiano
Quale può essere la vostra arma in più?
Non lo so, noi abbiamo un atteggiamento da squadra che ci porta a dare il massimo in tutte le partite. Ogni giocatore è al servizio della squadra e siamo in grado di superare momenti difficili come successo col City. Questo non è facile da mantenere, ma me lo aspetto sempre. Possiamo restare in alto.
Il gap con la Juve è diminuito: cosa ha contribuito?
Per il momento siamo a pari punti, ma siamo all’inizio. Abbiamo ridotto questo scarto ma la risposta l’avremo a fine campionato. Ripeto, loro sono favoriti anche solo per buon senso. Non hanno venduto un giocatore e ne hanno presi tre di qualità.
Chi ha più da perdere in questa partita?
Il campionato non si decide in questa gara. Ci sono tre punti da guadagnare e basta. La Juventus resta favorita per la vittoria finale, ma è presto. Vincere magari darà un vantaggio mentale, ma nulla più. Vorrei finire bene la serie di 7 partite di quest’ultimo mese.
Quanti giocatori ha che non possono reggere un ritmo alto per 90′?
Tutti possono farlo. Abbiamo avuto cinque giorni per recuperare pienamente
Si aspetta una Juventus aggressiva o rinunciataria?
Penso che l’impatto fisico l’avranno loro, ci aggrediranno. Su questo piano sono forti, ma siamo pronti ad affrontarli. Dobbiamo essere pronti sul piano difensivo di recuperare il pallone, anche con le maniere forti
Conta di più vincere o giocare bene?
Secondo me giocare bene ti porta a vincere. A volte vinci anche giocando male, domani abbiamo delle convinzioni a inizio partita ma dobbiamo reagire bene ai fatti del campo. Non adattiamoci, ma cambiamo qualcosa se porta risultato. Possiamo giocare in diversi modi
La sconfitta di Torino dell’anno scorso vi ha insegnato qualcosa?
Il passato lo lascio a voi. Non serve a nulla tornare indietro. La rosa è diversa, la stagione è nuova… siamo concentrati sul presente e sulla partita di domani.
Com’è cambiata la Juventus tra Conte e Allegri?
Il modulo è lo stesso. Ci sono delle differenze che però non rivelo. Hanno forza, ma anche punti deboli che non voglio dire. La loro posizione tattica è più alta rispetto all’anno scorso.
La gara di Manchester vi ha dato consapevolezza della vostra forza?
Noi giocheremo con ambizione come abbiamo fatto martedì col Manchester City. Metteremo in difficoltà la Juventus  (tgcom)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy