CONFERENZA – Allegri, Buffon, Bonucci

CONFERENZA – Allegri, Buffon, Bonucci

BERLINO – Ci siamo. A poco più di 24 ore dalla sfida di domani sera contro il Barcellona, prendono parola in conferenza stampa il tecnico bianconero Massimiliano Allegri insieme al portiere Gigi Buffon.GIGI BUFFON: “Quanto ho sognato di giocare una partita del genere? Certamente era un obiettivo che la società…

BERLINO – Ci siamo. A poco più di 24 ore dalla sfida di domani sera contro il Barcellona, prendono parola in conferenza stampa il tecnico bianconero Massimiliano Allegri insieme al portiere Gigi Buffon.

GIGI BUFFON
: “Quanto ho sognato di giocare una partita del genere? Certamente era un obiettivo che la società e tutti noi ci eravamo messi in testa di raggiungere. Forse non pensavamo di raggiungerlo al primo anno, con tutti i cambiamenti che ci sono stati. Inaspettata, ma come tutte le sorprese, ci da una grande gioia. In una partita del genere è naturale che ci sia un po’ di emozione.  Loro partono avvantaggiati, perchè hanno grandi valori individuali…Beh io ho due figli, uno molto tifoso di Neymar e uno di Messi…avrebbero preferito in finale un’altra squadra in finale, ma loro sono tifosi della Juventus.  La Juventus è sempre stata rappresentata da grandi campioni e traguardi importanti raggiunti. Noi non siamo qui per caso, ma è la storia che ce lo dice. Questa è una grande responsabilità”. 

 

LEONARDO BONUCCI: “Un mio gol partita? Non sarà il singolo a vincere eventualmente il match. Certo se dovessi segnare, ho fatto una promessa a mia moglie e a mio figlio, che per ora vorrei tenere per me…Il ricordo dell’ Heysel? Vincere la Champions e dedicarla a chi ha perso la vita per seguire la propria passione… Sull’aspetto tattico, a centrocampo possiamo fare la differenza. Chiellini? Perdita importante. Sarebbe stato importante per prepararla e arrivare pronti per giocarsela alla grande. Noi italiani pero’ nei momenti di difficoltà tiriamo fuori il meglio. Mio figlio mi ha detto…Babbo dove vai? Vado a Berlino…ma uffa io voglio andare al mare, mi ha risposto mio figlio…. spero di poter farlo partire con un bel regalo…


MASSIMILIANO ALLEGRI: “Il nostro obiettivo era quello di arrivare tra le prime 8. Ora è quello di vincere. Il mio compito era quello di aggiungere qualcosa a questa squadra e anche in campo europeo. Vidal? Spero che possa giocare altre partite come questa. Il tridente del Barca come si ferma? Sono 3 giocatori straordinari, ma difficilmente sarà una partita che finirà 0 a 0, quindi dovremo segnare. L’Heysel? Tragedia incredibile. Bisogna commemorare le vittime e come ho già detto, da stringersi con affetto a tutti i familiari, visto l’anniversario. Luis Enrique? Penso che avesse dei valori anche quando era alla Roma, ma si vedeva che aveva delle idee di calcio giuste. Certo domani sera, uno solo di noi due farà bottino pieno. Problemi di mercato? Prima di una finale di Champions, si pensa solo al match. La squadra ha lavorato serenamente in settimana. Dispiace per Chiellini, ma evidentemente doveva andare così. Abbiamo perso un ragazzo che ha fatto un anno veramente importante. Se Barzagli sta bene, gioca lui. Se non ce la fa, c’è Ogbonna. Qualche gufo? Per il calcio italiano deve essere un vanto”.

Juvenews.eu

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy